DAL MONDO17:13 - 14 giugno 2010

New York, l'Fbi a caccia di matrimoni fasulli

Bboom di matrimoni in cambio di green card e viene creata apposita unità

di Sara Tieni
<p>New York, l'Fbi a caccia di matrimoni fasulli</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Si chiama «Strokes Unit» il corpo speciale dell'Fbi che dà la caccia ai matrimoni fasulli, celebrati a New York. La task force, formata da 22 elementi, è stata incaricata dal Ministero della «Homeland Security», allarmato dal dilagare del fenomeno delle nozze di comodo di clandestini con americani, in cambio di denaro, al solo scopo di ottenere la cittadinanza.

A riportarlo è La Stampa: la situazione sta degenerando a tal punto che basta entrare in una qualsiasi pizzeria del Village per conoscere le quotazioni più aggiornate: trovare uno sposo o una sposa americana costa dai 6.000 ai 12.000 dollari.

Si versa la metà della cifra alla celebrazione del matrimonio alla City Hall, e si salda il resto al ricevimento della «green card», la carta verde che garantisce la cittadinanza.

La caccia al bluff comincia dopo la cerimonia, quando i due neosposi vanno alla sede del United Citizenship and Immigration Services per ritirare la carta. I funzionari della Strokes Unit cominciano un interrogatorio serrato, facendo ai due coniugi, separatamente, centinaia di domande.

Si va dai quesiti generici (data di nascita del coniuge e indirizzo di casa), ai dettagli di vita domestica (colore dello spazzolino del partner, il cibo cucinato la sera prima), sino ai dettagli sulla vita sessuale.

Nei casi più dubbi i funzionari fanno irruzione a casa dei coniugi ad ore improbabili della notte, solo per controllare che dormano sotto lo stesso tetto. Possono essere richieste foto scattate alla coppia anni prima e si controlla addirittura che gli asciugamani siano umidi per vedere se entrambi i coniugi li utilizzano.

«Una volta era facile diventare americani, ma dopo l'11 settembre è cambiato tutto», spiega Ronald Marino, reverendo della chiesa di Santa Rosalia di Brooklyn, a guida di un centro di sostegno per immigrati «ci sono un sacco di italiani tra quelli interrogati sui matrimoni fasulli».

Solo una piccola percentuale di «furbetti» viene scoperta: nell'ultimo anno appena 506 unioni su 241.154, e c'è chi mette in dubbio l'ultilità di queste indagini. Ma c'è chi rischia grosso anche solo per una sola banale risposta: una coppia è finita nei guai perché non ha saputo indicare il condimento della pasta preferito l'uno dell'altra.

 

LEGGI LE ALTRE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lory 75 mesi fa

Ogni tanto io ci faccio un pensiero, a farmi sposare da un americano... e non solo per la greencard :-)

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).