DAL MONDO15:55 - 14 giugno 2010

Inghilterra, niente computer prima dei 9 anni

Niente tecnologia prima dei 9 anni di vita

di Greta Privitera
<p>Inghilterra, niente computer prima dei 9 anni</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Vietato il computer prima dei 9 anni. È questa una proposta di alcuni psicologi della Royal Society of Medicine al governo inglese.  Ma non solo: basta anche tv, videogiochi e Internet nella prima infanzia per aiutare i bambini a scoprire il mondo reale prima di quelle tecnologico.

Gli esperti dicono che il computer, se usato prematuramente, rischia di compromettere le abilità di lettura e di calcolo matematico, deformando la realtà in un delicato momento della vita in cui i piccoli devono ancora farsi un'idea consapevole del mondo, dello spazio e del tempo.

Sotto accusa è il Nappy Curriculum, voluto dai Laburisti per introdurre l'uso del Pc e di altre tecnologie sotto i cinque anni di vita. Secondo il percorso educativo scelto dai progressisti inglesi già dai 40 mesi i bambini dovrebbero essere in grado di compiere le prime elementari operazioni utilizzando computer e televisione, ma per gli studiosi di psicologia infantile, sostenuti dai conservatori, «stimolare un bimbo piccolo attraverso forti sensazioni audio-visive non significa aiutarlo nella crescita». Un bombardamento tecnologico prematuro rischia di compromettere un sano sviluppo, secondo gli psicologi della Royal Society of Medicine, che stabiliscono la soglia anagrafica minima delle prime navigate su internet intorno ai 9 anni di età.

LEGGI LE ALTRE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).