DALL'ITALIA14:47 - 16 giugno 2010

Condannato a 17 anni Luca Bianchini, lo stupratore seriale di Roma

Bianchini è accusato di tre violenze sessuali avvenute in box condominiali alla periferia della Capitale tra l'aprile e il luglio del 2009

di staff Style.it
<p>Condannato a 17 anni Luca Bianchini, lo stupratore seriale di
Roma</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

È stato condannato a 17 anni di reclusione Luca Bianchini, il ragioniere di 34 anni accusato di essere lo stupratore seriale di Roma. Lo ha deciso la VII sezione del Tribunale collegiale di Roma presieduta da Aldo Scivicco, dopo circa due ore e mezza di camera di consiglio. Il pm Antonella Nespola aveva chiesto 15 anni.

L'uomo è accusato di tre violenze sessuali, una nel quartiere Bufalotta e due all'Ardeatino, all'interno di garage condominiali tra l'aprile e il luglio del 2009. Bianchini dovrà anche risarcire in sede civile le parti civili costituite in giudizio, pagando intanto una provvisionale immediatamente esecutiva pari 60mila euro per il Comune di Roma e 150mila euro ciascuna delle tre donne che hanno subito gli abusi.

Bianchini era stato arrestato il 10 luglio scorso anche sulla base dei ricordi delle vittime, dai quali era stato ricostruito un identikit: italiano, tra i 30 e i 40 anni, alto un metro e 75, con accento romano. Secondo il giudice, il modus operandi nei tre stupri era analogo: coperto con un passamontagna colpiva le vittime di notte mentre posteggiavano nel garage condominiale. Quindi le aggrediva alle spalle, chiudeva loro la bocca con del nastro adesivo, le minacciava, le legava con delle fascette da elettricista e poi ne abusava.

LEGGI LE ALTRE NEWS

 

 


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).