DAL MONDO16:55 - 22 giugno 2010

L'appello: Al-Jazeera chiarisca sulle dimissioni delle 5 giornaliste

Lo fa l'IFJ, la Federazione internazionale dei giornalisti

di Lavinia Farnese
<p>L'appello: Al-Jazeera chiarisca sulle dimissioni delle 5
giornaliste</p>
PHOTO AP

Cinque conduttrici del telegiornale di Al-Jazeera, Tv satellitare del Qatar, stanche di subire pressioni sul proprio modo di vestire poco conservatore, il 25 maggio scorso si sono presentate dal direttore del proprio tg, e hanno presentato le proprie dimissioni. Oggi, la IFJ, Federazione Internazionale dei Giornalisti, chiede chiarimenti sul caso. «Non devono esserci discriminazioni. Al Jazeera spieghi le circostanze che hanno portato a queste dimissioni», si legge nella nota.

«Quando l'ambiente di lavoro diventa così ostile da spingere alcune giornaliste a lasciare», prosegue l'associazione di categoria, «si sollevano enormi preoccupazioni sul livello di discriminazione contro le donne nelle redazioni».

Una discriminazione, iniziata negli studi di Doha già nel novembre 2009, quando in redazione è arrivato un codice d'abbigliamento firmato dai vertici e tutto rivolto alle donne: «E' preferibile», si leggeva nel documento, che le conduttrici non portino «pantaloni aderenti», che la camicetta non faccia vedere «più di cinque centimetri di pelle a partire dalla base del collo», che le gonne siano di «almeno cinque centimetri sotto il ginocchio».

Da allora, il direttore ha cominciato a convocare di continuo alcune conduttrici: una volta perché mostravano l'alluce, l'altra perché la scollatura era troppo provocante.

L'IFJ ne approfitta per manifestare l'urgenza di un meccanismo che dia a tutti i dipendenti della Tv satellitare del Qatar «una voce comune in linea con gli standard internazionali dei rapporti di lavoro ampiamente riconosciuta nell'industria globale dei media».

Che cosa ne pensi? Dì la tua

>Al Jazeera, si dimettono 5 giornaliste: «Ci vestiamo come ci pare»

LEGGI LE ALTRE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).