DALL'ITALIA08:21 - 27 giugno 2010

Imperia: tenta di far assassinare la madre

Imperia: tenta di far assassinare la madre

di staff Style.it
<p>Imperia: tenta di far assassinare la madre</p>

Ha barato sugli esami che le mancano alla laurea e, per non confessare, pianifica di assassinare la madre. È successo a Bordighera (Imperia), dove  Federica Bellone, 26 anni, studentessa di giurisprudenza, è stata arrestata per tentato omicidio. La ragazza avrebbe affidato il compito alla sua amica Chiara Cortese Pellin, 29, volontari alla Croce Rossa Italiana. A far scattare il macabro piano anche la speranza di intascare l'eredità.

Il piano è fallito perché Paola Berselli, aggredita da Chiara, si è saputa difendere. La sicaria si era presentata alla porta con guanti di lattice, un batticarne e un coltelo nella borsetta. Una volta entrata nell'appartamento, aveva chiesto alla padrona di casa un bicchiere d'acqua, e si era allontanata in bagno. Qui aveva tirato fuori le sue armi e raggiunto la vittima in cucina. Ma la donna ha avvertito la presenza di Chiara e si è voltata all'improvviso schivando il colpo e rimanendo ferita di striscio. La ragazza si è data alla fuga.

Arrestata  Chiara  e interrogata dal sostituto procuratore Marco Zocco per oltre tre ore, alla fine la giovane è crollata, rivelando il piano e incolpando l'amica Federica. Sembra che la ragazza, che ora si trova in carcere a Genova Pontedecimo, mentre Chiara è agli arresti domiciliari, avesse già progettato altre volte di far uccidere la madre assoldando dei killer.

LEGGI LE ALTRE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
VD 75 mesi fa

ma in che mondo viviamo? non c'è più rispetto per niente e per nessuno. Se uno non ha voglia di studiare è inutile mentire, che vada a lavorare! almeno guadagnerà qualcosa e non cercherà di uccidere i genitori per l'eredità

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).