DALL'ITALIA06:33 - 29 giugno 2010

E' morto Pietro Taricone. Funerali a Trasacco

L'incidente era avvenuto a Terni, in Umbria

di Giovanni Audiffredi e Matteo Gamba
<p>E' morto Pietro Taricone. Funerali a Trasacco</p>
PHOTO SPLASH NEWS

Non ce l'ha fatta Pietro Taricone. Dopo l'incidente del 28 giugno con il paracadute, l'attore, 35 anni, è morto. E ieri c'è stata la funzione nella cappella dell'obitorio dell'ospedale Santa Maria di Terni. Taricone è già stato portato per il funerale a Trasacco, in provincia dell'Aquila, dove sono nati i suoi genitori.

Ricoverato d'urgenza nell'ospedale della cittadina umbra, l'ex protagonista di molte trasmissioni tv, dalla prima edizione del Grande Fratello fino all'ultima fiction tv  Tutti pazzi per amore, aveva numerose e gravi lesioni alla testa, all'addome e agli arti inferiori, oltre a un'emorragia interna (cranica e addominale).

Taricone è morto nella tarda notte: i medici hanno tentato di salvargli la vita con un'ultima disperata operazione durata nove ore. L'intervento era cominciato ieri pomeriggio verso le 15, attorno a mezzanotte è stato portato in Rianimazione, dove è morto verso le 2.30, senza che avesse mai ripreso conoscenza.

Quello di ieri a Terni per l'attore, esperto paracadutista, doveva essere un lancio come tanti altri. Che cosa sia successo con precisione lo stabiliranno le indagini. Secondo i tesimoni il paracadute si è aperto regolarmente dopo un lancio da 1.500-2.000 metri. Poi, però, un colpo di vento o una manovra sbagliata nelle ultime fasi lo hanno fatto precipitare a una velocità molto superiore a quella prevista. Taricone potrebbe averla ritardata eccessivamente, finendo a terra con violenza, davanti agli occhi della compagna, l'attrice Kasia Smuntiak, 30 anni, che si era lanciata dopo di lui.

A Terni c'era anche la loro figlia di sei anni, Sophie. «O guerriero» da un anno e mezzo frequentava la scuola di paracadutismo Gordio umbra. Per lui, racconta il presidente della società, Sergio Sbarzella, «non era solo uno sport, ma un'attività che forma l'equilibrio psico-fisico della persona».

Ieri era arrivato alla Gordio per un corso sulla sicurezza in volo di livello intermedio: due ore di teoria, quindi un primo lancio, senza problemi. Poi di nuovo in volo con un Cesna assieme ad altri sette compagni tra cui la compagna (che nei mesi scorsi, aveva avuto un incidente, uscendone indenne, sempre con il paracadute: quello principale non si era aperto e l'attrice aveva dovuto utilizzare quello di emergenza, atterrando su una strada trafficata).

Taricone è saltato per primo, il paracadute si è aperto. A un centinaio di metri da terra doveva cominciare le operazioni per rallentare la velocità in vista dall'atterraggio, queste operazioni sono iniziate solo a 20 metri dal suolo.

E' stato soccorso subito e rianimato da un arresto cardiaco già sull'ambulanza, le sue condizioni sono apparse drammatiche già all'arrivo in clinica. «La situazione è gravissima», ha spiegato Gianni Giannini, direttore generale dell'ospedale, «l'anestesista mi ha comunicato che lo stato di salute di Taricone è gravemente compromesso. L'attore ha subito lesioni traumatiche in tutto il corpo, che hanno coinvolto molti organi tra cui il fegato e milza».

All'ospedale è arrivata subito la compagna di Taricone, Kasia Smutniak, raggiunta poi dai parenti e dagli amici più stretti. Sulla stessa aviosuperficie nei mesi scorsi erano morti, in due diversi incidenti, altri due paracadutisti.

LEGGI LE ALTRE NEWS

TORNA ALLO SPECIALE

LASCIA IL TUO MESSAGGIO


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
francesco 74 mesi fa

dai pietro non mollare..... sei un grande

felice 74 mesi fa

Ciao amico...

Francesca 75 mesi fa

Noooo. Non ci posso credere. . Eri troppo simpatico e fortunato. . . Poi Kasia, la bimba. . . Nooo mi duoleeee

chiaretta28 75 mesi fa

"Se ne va un amico, una persona sincera, intelligente."...e quello che ha detto Gassman aggiungerei geniale. Ti abbraccio Pietro!

Beba 75 mesi fa

Sono molto dispiaciuta...mi mancherà il tuo sorriso sincero...adesso sei tra le nuvole che amavi, aiuta i tuoi cari a sopportare questo dolore...e noi che abbiamo perso un amico vero...Ciao Pietro

chiara 75 mesi fa

mi dispiace moltissimo. non riesco a crederci

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).