DALL'ITALIA10:39 - 27 febbraio 2011

Ritrovato il corpo di Yara

Il cadavere della ragazzina scomparsa tre mesi faritrovato a pochi chilometri da casa

di Maria Maccari
<p>Ritrovato il corpo di Yara</p>

Yara è morta. Le voci che si sono rincorse per tre mesi hanno assunto la forma spettrale della verità, quella più cruda. Il cadavere della tredicenne è stato rinvenuto ieri pomeriggio, 26 febbraio, intorno alle 17, in un campo a pochi chilometri da casa, dieci per l'esattezza, tra Madone e Chignolo d'Isola, nemmeno troppo lontano dal centro di coordinamento delle ricerche. La ragazzina indossava ancora gli stessi abiti della scomparsa, elementi che hanno contribuito al riconoscimento, insieme all'apparecchio per i denti.

Terminato un giallo, se ne apre un altro, forse ancora più intricato. Le modalità e il luogo del ritrovamento, infatti, suggeriscono molteplici domande, in tutti noi e negli investigatori. Come è possibile che il corpo si trovasse in una zona battuta più e più volte dalle ricerche, nemmeno troppo isolata, e si stato ritrovato solo ieri? Quando sarebbe stata uccisa Yara? E soprattutto, il cadavere è sempre stato lì o vi è stato trasportato ieri? In tal caso, dove è stato fino a questo momento? E perché proprio ieri, guarda caso, a tre mesi esatti dalla scomparsa.

Domande alle quali, si spera, verranno date presto delle risposte. L'autopsia verrà effettuata lunedì, mentre nel frattempo verranno visionate le telecamere della zona, molto frequentata da appassionati di jogging e da cacciatori, i quali adesso si domandano: possibile che i cani non abbiano mai fiutato nulla?

Il responsabile della Protezione Civile di Brembate Sopra, Giovanni Valsecchi commentava ieri, dopo il ritrovamento: «Sono certo che quel prato è stato perlustrato più di una volta e altrettanto è stato fatto lungo il torrente».

Da ieri sono ripartite le indagini. Il nostro pensiero adesso va alla povera Yara e alla sua famiglia, almeno oggi. Da domani speriamo che il giallo si risolva al più presto e non diventi un secondo "caso Avetrana". Ci colpisce molto un particolare: il ricorrere del numero 26, il giorno dell'uccisione della tredicenne ma anche si Sarah Scazzi e il giorno del ritrovamento di uno dei due cadaveri.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
cuocoroby 69 mesi fa

povera ragazzina innociente e indifesa avevi innanzi a te la vita,speriamo prendano il colpevole e lo lascino per un ora in compagna della folla!!!!!!!

Irene 69 mesi fa

Ma in che mondo viviamo? non ho parole. La fine tragica di Yara deve fare riflettere tutti, purtroppo i nostri figli non sono al sicuro, si parla tanto di gossip e di crisi mondiali ma ci si dovrebbe rendere conto che i fatti piu' terribili succedono nelle nostre case hai nostri piccoli angeli. Vegliamo su di loro e sulla loro incolumità e preghiamo il cielo che certi orrori non succedano piu'. Riposa in pace Yara e che Dio aiuti i tuoi genotori a sopravivere a una cosi grande perdita.

elena81 70 mesi fa

non meritavi tutto questo..ciao piccola riposa in pace..

antonella 70 mesi fa

Non volevo che si concludesse in questo modo, una cucciola così tenera Combattete affinchè il colpevole venga trovato Ciao cucciola

illari 70 mesi fa

il mondo piange per lei.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).