DAI PALAZZI16:42 - 09 marzo 2011

Sì alle quote rosa: raggiunto l'accordo

Entro il 2015 il 30% dei Cda dovrà essere composto da donne. Martedì 15 marzo il provvedimento sarà votato al Senato

di staff Style.it
<p>Sì alle quote rosa: raggiunto l'accordo</p>

A partire dal 2015, il 30% dei Cda delle aziende quotate in Borsa sarà composto da donne. A sancirlo è il disegno di legge sulle quote rosa che oggi ha ottenuto il via libera del governo alla Commissione Finanze del Senato. Dopo il parere negativo espresso nella giornata ieri, infatti, l'esecutivo ha deciso di fare dietrofront, approvando l'emendamento di Ida Germontani, e sbloccando il provvedimento che sarà così votato a Palazzo Madama martedì 15 marzo.

Il testo che oggi esce dalla Commissione Finanze del Senato, dunque, prevede che i Consigli di amministrazione delle aziende quotate in borsa e di quelle a partecipazione pubblica arrivino ad essere composti per 1/5 da donne al loro primo rinnovo e per 1/3 al secondo rinnovo. L'adeguamento al 30% delle quote rosa dovrà avvenire entro il 2015, altrimenti l'azienda subirà delle sanzioni.

«L'accordo raggiunto oggi è frutto di una riflessione che ci rende più sicure e soddisfatte - ha dichiarato Lella Golfo, presidente della Fondazione Bellisario e prima firmataria del ddl -. Aspettiamo con fiducia la decisione dei capigruppo sulla procedura da seguire, certe che verrà individuata la soluzione migliore per un'approvazione su cui ormai si è trovata un'ampia convergenza. Oggi non solo le donne, ma tutto il Paese ha raggiunto un traguardo epocale che ci equipara finalmente alle moderne democrazie europee in tema di pari opportunità. Possiamo esserne fiere».

Ora non resta che aspettare il voto del Senato di martedì 15 marzo.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).