DAI PALAZZI14:47 - 14 aprile 2011

Prescrizione breve: contrari i familiari delle vittime

Chi ha perso una persona cara a Viareggio o all'Aquila non condivide il testo approvato ieri

di Flavia Parini
<p>Prescrizione breve: contrari i familiari delle vittime</p>
PHOTO LAPRESSE

«Vergogna! Ci hanno tolto anche l'unica cosa che ci restava: la giustizia». È una reazione davvero dura quella dei familiari delle vittime del terremoto dell'Aquila e dell'incidente ferroviario di Viareggio nei confronti dell'approvazione del testo di legge sulla prescrizione breve.

In centinaia si erano riuniti in piazza Montecitorio con cartelli e striscioni per manifestare il proprio dissenso mentre la Camera dei deputati era chiamata a discutere e votare il provvedimento che riduce i tempi di caduta in prescrizione dei processi.

Secondo la norma approvata ieri, che ora dovrà passare al vaglio del Senato, i processi a carico di un imputato incensurato saranno prescritti una volta trascorsi gli anni del massimo della pena prevista per quel reato più un sesto della pena stessa. Fino a ora, invece, la prescrizione scattava solo dopo il massimo della pena più un quarto.

Inutili sono stati i tentativi dell'onorevole del Pdl Maurizio Paniz, artefice del testo, di tranquillizzare i cittadini riuniti in piazza con le fotografie dei loro cari deceduti a Viareggio, a L'Aquila, nel rogo della Tyssen, nella clinica Santa Rita e nel rogo del traghetto Moby Prince.

«Fidatevi: L'Aquila e Viareggio non saranno cancellati dalla prescrizione breve», avrebbe detto Paniz, ma la piazza gli ha risposto con fischi e urla. «Non ci prendano per grulli - racconta al cronista di Repubblica una madre di Viareggio -, l'ho detto anche a Paniz: noi sappiamo bene che processi complessi come quello che riguarda la morte di mia figlia sono destinati a rimanere senza giustizia con la prescrizione abbreviata».

Il provvedimento è stato approvato alle ore 20.30 con 314 voti favorevoli e 296 contrari. Soddisfatti il premier Silvio Berlusconi, Pdl e Lega Nord, mentre l'opposizione ha votato con la Costituzione in mano in segno di protesta. A voto concluso, poi, i deputati dell'Idv hanno alzato dei cartelli con le scritte: «Rogo Tyssen, nessuna giustizia», «Crac Parmalat, nessuna giustizia», «Santa Rita, nessuna giustizia».

Il leader del Pd Pierluigi Bersani, Italo Bocchino di Futuro e Libertà e Pierferdinando Casini dell'Udc hanno espresso la loro contrarietà nei confronti del testo di legge. Tutta l'opposizione, che però è stata battuta nel voto, pensa che la norma sia solo un'altra legge ad personam, utile al solo fine di far prescrivere il processo Mills, in cui è imputato Berlusconi.

Contrari al documento sulla prescrizione breve sono anche i magistrati dell'Anm: «È una sconfitta per lo Stato - ha dichiarato il presidente Luca Palamara -. Così si rinuncia ad accertare l'eventuale responsabilità o innocenza di un imputato e contestualmente si nega la giustizia alle vittime di un reato».

 


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
chiaretta28 65 mesi fa

Grazie Style.it, ora mi è tutto più chiaro! E' davvero una vergogna e la popolazione ne è indignata...infatti la mia città stamani era piena di volantini di protesta dal comitato delle vittime di Viareggio...non commento oltre, ma disprezzo fortemente ciò che sta accadendo...in un altro paese, con altri capi sarebbe molto diverso...

Ciao Chiaretta, non preoccuparti: i termini di questa legge non sono molto semplici da capire!Solitamente un processo dura un tot di anni, dopodichè, se non si è ancora arrivati a una sentenza, cade in prescrizione, ovvero si chiude senza giudizio. Questo tot di anni è piuttosto lungo e con questa legge viene accorciato. Per esempio: per il reato di omicidio colposo da incidente stradale, come nel caso di Viareggio, il tempo prima della prescrizione è di 17 anni e 6 mesi. Con la nuova legge si ridurrà a 16 anni e 4 mesi. In processi come questi, che sono molto complicati, a volte anche un numero di mesi come questo può fare la differenza.

chiaretta28 65 mesi fa

Io chiedo scusa per la mia ignoranza e soprattutto perché sono di Lucca e ho visto dal vivo la strage di Viareggio...ma non ho capito bene in cosa consisterà questa spregevole legge...potete aiutarmi? Ve ne sarei grata...

calzo36 65 mesi fa

ormai la vergogna è la noncuranza e nn indignazione di qs fatti gravissimi...tt sembra normale..ke tristezza

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).