DALL'ITALIA13:19 - 27 aprile 2011

Negozi aperti il 1° maggio: è polemica

A Milano gli esercenti potranno decidere cosa fare. I sindacati protestano

di Flavia Parini
<p>Negozi aperti il 1° maggio: è polemica</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Domenica 1° maggio i negozi di Milano potrebbero rimanere aperti. Ad annunciarlo è stato Giovanni Terzi, assessore comunale alle Attività produttive, che ha pensato di dare agli esercenti la possibilità di decidere il da farsi.

Chi vorrà lavorare potrà aprire il proprio negozio, mentre chi vorrà trascorrere la Festa dei Lavoratori riposando avrà la possibilità di esaudire il suo desiderio.

La convinzione di Terzi, e anche di altri amministratori italiani (ad esempio del sindaco di Firenze Matteo Renzi), è che i tanti eventi organizzati per il 1° maggio, uniti alla beatificazione di Giovanni Paolo II (che sarà trasmessa su maxischermo in molte città), potrebbero favorire buoni affari ai negozianti.

I sindacati, però, non sono d'accordo. Cigl, Cisl e Uil hanno storto il naso al pensiero che la Festa dei Lavoratori non venga celebrata con un giorno di riposo anche per i commercianti, tanto più se si pensa che quest'anno la ricorrenza cade di domenica. Le sigle sindacali hanno parlato anche dell'eventualità di organizzare uno sciopero.

La polemica è aperta: voi cosa pensate di fare domenica prossima? Se i negozi fossero aperti cogliereste l'occasione per fare shopping? Oppure pensate che l'apertura non sarebbe fruttuosa per i commercianti?


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).