DAL MONDO15:48 - 28 aprile 2011

Will e Kate: in caso di divorzio, i figli al papà

Secondo l'accordo prematrimoniale, Kate perderebbe tutto, anche i figli

di Flavia Parini
<p>Will e Kate: in caso di divorzio, i figli al papà</p>
PHOTO SPLASH NEWS

«Io, William Arthur Wales... stabilisco che, nel caso mi annoi di Catherine Elizabeth Middleton... lei non avrà assolutamente nulla eccetto un'orrenda casupola se mia nonna si sentirà generosa».

«Io, Catherine Elizabeth Middleton, prometto di chiudere un occhio se mio marito si comporterà male e mi tradirà e prendo atto che se in qualunque maniera non soddisferò le aspettative dell'Uomo Nato per essere Re, tornerò al mio mondo modesto».

Ovviamente queste non sono le vere promesse nuziali che il 29 aprile si scambieranno William d'Inghilterra e Kate Middleton. Si tratta solo di una parodia pubblicata dal quotidiano The Guardian. Nel leggerle, sarà scappata qualche risata, ma in realtà di divertente c'è poco o nulla.

Secondo le ultime indiscrezioni, infatti, i due sposi avrebbero firmato un accordo prematrimoniale le cui clausole sancirebbero che, in caso di divorzio, Kate non avrebbe più nessun diritto familiare. Dovrebbe rinunciare al titolo di altezza reale, non potrebbe più vivere in nessuna delle dimore reali, non otterrebbe neanche una sterlina del patrimonio di William e sarebbe multata se rilasciasse dichiarazioni sulla sua vita matrimoniale.

La clausola più grave di tutte, però, riguarda la custodia degli eventuali figli: se Kate e William decidessero di separarsi, la principessa potrebbe vedere liberamente i figli, ma non ne avrebbe la custodia. Dovrebbe dunque vivere lontana da loro e rinunciare al diritto/dovere di crescerli.

Alla luce di queste voci, la parodia del The Guardian non fa più molto ridere. Se la favola che in questi giorni sta appassionando tutto il mondo non avesse un happy end, a Kate Middleton non rimarrebbe più nulla.

Certamente la Casa Reale sta cercando di tutelarsi in modo da non dover poi pagare fior di quattrini come successe con Diana Spencer e Sarah Ferguson. Ma non sarebbe bastato un accordo sul patrimonio e sul titolo? Perchè chiedere a una giovane donna di accettare l'eventualità di rinunciare ai propri figli?

Per fortuna non siamo ai tempi di Enrico VIII, altrimenti la dolce Kate avrebbe dovuto temere anche per la sua testa.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
frank 68 mesi fa

noblesse oblige

bee 68 mesi fa

poveretta....

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).