DALLA SOCIETA'08:00 - 10 maggio 2011

Cinque per mille: lo versa il 73% di contribuenti. Ecco dove va

A beneficiarne sono soprattutto Medici Senza Frontiere, Emergency e l'Unicef

di Flavia Parini
<p>Cinque per mille: lo versa il 73% di contribuenti. Ecco dove
va</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Medici Senza Frontiere, Emergency e Unicef: sono queste le tre organizzazioni che godono maggiormente della stima e del sostegno degli italiani. Almeno per quanto riguarda la scelta di destinazione del 5 per mille.

Secondo i dati raccolti negli scorsi anni, infatti, quando gli italiani si trovano di fronte al modulo della dichiarazione dei redditi e sono chiamati a indicare (secondo una legge entrata in vigore nel 2006) l'organizzazione benefica a cui destinare una parte della proprio Irpef, la scelta ricade proprio sulle realtà che si dedicano alle popolazioni più povere e bisognose del mondo.

Molti contribuenti scelgono invece gli enti di ricerca scientifica, come l'Associazione italiana per la ricerca sul cancro, la Fondazione per la sclerosi multipla, la Fondazione Umberto Veronesi, Telethon e il San Raffaele del Monte Tabor.

A versare il 5 per mille sono soprattutto i lavoratori dipendenti e i pensionati: il 73% di coloro che compila il modulo 730, infatti, non esita a indicare la propria preferenza tra le onlus e gli enti di beneficenza.

I lavoratori autonomi e i professionisti (che compilano il modello Unico, sembrano invece molto più distratti: solo il 27% di loro, infatti, vincola il 5 per mille a scopi benefici.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).