DAL WEB09:04 - 12 maggio 2011

La Mille Miglia ai nastri di partenza

Questa sera parte da Brescia la 35esima edizione della corsa. Aumentano le donne in gara

di Flavia Parini
<p>La Mille Miglia ai nastri di partenza</p>

Passano gli anni, ma il fascino della Mille Miglia rimane immutato. Anzi, vedendo lo schieramento di concorrenti che questa sera partiranno per gareggiare nella 35esima edizione della corsa, sembra proprio che la Mille Miglia sia ogni anno più seguita.

Quest'anno sono ben 375 le auto in gara, provenienti da tutto il mondo, che partiranno alle 19 da Brescia. La corsa sarà lunga 1600 chilometri e tre giorni: da Brescia arriverà a Roma e dalla capitale tornerà nella città di partenza toccando 177 comuni italiani.

Il gruppo delle "vetture nobili" comprende 55 esemplari che hanno corso la celebre gara negli anni compresi tra il 1927 e il 1957. Tra le marche più conosciute troviamo Audi, Alfa Romeo, Mercedes-Benz, Bmw, Jaguar, Bugatti, Porsche, Volkswagen e Bentley.

Presente anche la Ferrari, con uno spazio speciale: durante la prima tappa precederà le auto della corsa con l'evento Ferrari Tribute.

Ma non saranno solo le macchine d'epoca le protagoniste della gara: tra i conducenti, infatti, ci sono moltissimi vip e personaggi del mondo dello sport. L'attore inglese Rowan Atkinson (Mr. Bean) guiderà una BMW 328 Roadster 1939, mentre il campione di Formula 1 Mika Hakkinen correrà con la stessa Mercedes Benz 300 Slr guidata nell'edizione del 1955.

Alla Mille Miglia, inoltre, parteciperanno anche molte donne. Si calcola che saranno almeno il doppio di quelle presenti alla corsa dello scorso anno. Tra di loro ci saranno anche Laura Confalonieri e Francesca Grimaldi (nella foto), che lo scorso anno vinsero la Coppa delle Dame.

Quest'anno correranno con una Porsche rossa, 356 Speedster, del 1956.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).