DAL MONDO11:52 - 20 maggio 2011

La ribellione delle donne arabe parte dal volante

In Arabia Saudita le donne non possono guidare. Ma il tam tam sul web è già partito: «Il 17 giugno tutte in automobile»

di Flavia Parini
<p>La ribellione delle donne arabe parte dal volante</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Il vento di libertà della primavera araba è ben lungi dal placarsi. Anzi, nelle ultime settimane sembra essere arrivato a soffiare fino in Arabia Saudita.

Le protagoniste di questa nuova ribellione sono le donne saudite. Stanche di vedersi negati i propri diritti (non possono votare, nè scegliersi il marito) hanno deciso di iniziare una rivolta che, dalle piccole cose, possa portare alla conquista della libertà.

Il primo passo è dunque «Io guiderò», una manifestazione in programma per il 17 giugno: le donne di tutta l'Arabia Saudita sono invitate a mettersi al volante e a sfidare la legge che impone alle donne il divieto di guidare.

Come già accaduto per le rivolte tunisine ed egiziane, l'organizzazione della protesta passa dal web: Twitter e Facebook sono invasi dal tam tam delle donne saudite che rivendicano il diritto di mettersi al volante di un'automobile e di spostarsi autonomamente.

«Siamo nel 2011 e stiamo ancora discutendo su questo insignificante diritto - scrivono su Twitter le promotrici della "Women2drivecampaign" -. Ora vedremo cosa succederà il 17 giugno, ma una cosa è certa: se il governo deciderà la strada della repressione, apparirà a tutto il mondo eccessivamente irragionevole e duro. Se invece permetterà alle signore di guidare, cadrà la barriera della paura di fronte a questo e ad altri divieti».

Manal, una delle donne che sostiene la campagna, ha raccontato su Facebook che lei sfida già abitualmente il divieto, guidando la macchina in città . Altre donne, invece, guidano nelle zone desertiche, fuori città, dove il rischio di venire fermate e arrestate è minore.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
calzo36 64 mesi fa

speriamo ke ne facciano di strada almeno la metà della nostra :)

Giovanna 64 mesi fa

ne devono fare di STRADA....

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).