DALL'ITALIA18:17 - 23 maggio 2011

Il caso di Sucate:
Letizia Moratti e la burla su Twitter

Lo staff del sindaco risponde a una domanda su un quartiere che non esiste

di Flavia Parini
<p>Il caso di Sucate:<br />
 Letizia Moratti e la burla su Twitter</p>
PHOTO LAPRESSE

Oggi, a Milano, è la giornata del Signor Puppa. E non stiamo parlando di Andrea Puppa, lo studente che ha vinto il concorso per il nuovo logo di Expo 2015. Il protagonista della vicenda che sta impazzando in rete è Giandomenico Puppa, fantomatico signore a cui è stata dedicata una via nel quartiere di Sucate.

Ma andiamo con ordine: la scorsa settimana, dopo il primo turno delle elezioni amministrative milanesi, il sindaco Letizia Moratti ha attivato un nuovo servizio su Twitter, «MI rispondi», in cui invita i cittadini a porle delle domande, promettendo una pronta risposta.

Per alcuni giorni le domande e le risposte si sono avvicendate senza problemi, ma questa mattina è successo qualcosa di strano. Un utente scrive al sindaco: «Il quartiere di Sucate dice no alla moschea abusiva in via Giandomenico Puppa!! Sindaco rispondi!».

E la risposta dello staff della Moratti è arrivata velocemente: «Nessuna tollerenza per le moschee abusive. I luoghi di culto si potranno realizzare secondo le regole previste dal nuovo Pgt».

Peccato, però, che il quartiere di Sucate (che non è un'espressione molto elegante) non esista. Nè esiste a Milano una via dedicata a Giandomenico Puppa. Forse un giorno, chissà, ci sarà una strada dedicata ad Andrea Puppa, creatore del logo dell'Expo 2015. Ma Giandomenico Puppa, a Milano, proprio non si è mai sentito.

La gaffe dello staff del sindaco Moratti ha fatto il giro del web, ha provocato non poche risate tra gli utenti e ora si susseguono, da Twitter a Facebook, migliaia di tweet e di post sul quartiere immaginario di Sucate.

«Non riesco a trovare Sucate su GoogleMaps. Queste mappe devono essere aggiornate!», «Là dove c'era l'erba ora c'è...Sucate», «Ich bin ein sucater», «Dove c'è Sucate c'è casa» e avanti così.

Nella burla è stato citato anche il candidato sindaco del centrosinistra («Pisapia è il più votato nei peggiori bar di Sucate») e su Facebook è già nata una pagina dedicata a Sucate che ha raccolto quasi mille simpatizzanti.

È prorio vero: internet non perdona.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
tattica85 67 mesi fa

a nome di tutte le donne tranne me, che tifo x pisapia :D

lilithcarla 67 mesi fa

Confido nei Milanesi Una bella città che ha bisgono di produrre e non certo di finire nelle mani dell'estrema sinistra Confidio negli italiani e nella loro dignità di elettori Anche se consiglierei a tutti di stare a casa ma se andate a votare .spero in voi Dignità di italiani

lilithcarla 67 mesi fa

Faccio tanti in bocca al lupo alla Signora Moratti perchè ce la faccia con il ballottaggio.Non sono mai stata una grande simpatizzante dela politica della Morattil L'ho accusata sovente di dare spazio agli interesse economici degli speculatori e palazzinari. Ma si sa fare politica e soprattutto fare il sindaco di una città come Milano non è cosa facile E ora sono qui a fare gli auguri perchè ce la faccia Forza Letizia Magari sarà un monito per avere più cura degli interessi delle persone e meno clienteralismi Ma devi farcela A nome di tutte le donne

adiadi 67 mesi fa

rispondere velocemente va bene, ma con sale in zucca.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).