DAL MONDO15:28 - 27 maggio 2011

G8 in rosa: Carla e la pancia,
Angela e le questioni internazionali

La first lady di Francia ha indossato un vestito bianco dal taglio pre-maman

di Flavia Parini
<p>G8 in rosa: Carla e la pancia,<br />
Angela e le questioni internazionali</p>
PHOTO GETTY IMAGES

«Congratulation to little Sarkozy». È così che giovedì il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha salutato il presidente francese Nicolas Sarkozy intervenendo al pranzo di lavoro dei leader del G8 a Deauville.

In effetti, ormai la bella Carla Bruni non può più nascondere la lieta novella: un piccolo (o una piccola) Sarkozy è in arrivo. La premiere dame non ha ancora fatto l'annuncio ufficiale, ma giovedì indossava un abito bianco dal taglio molto pre-maman che, in diverse fotografie, lasciava intravedere la rotondità tipica della gravidanza.

In un momento di convivialità con altre first lady, inoltre, Carla ha indicato la propria pancia, mostrandola a Geertrui Van Rompuy-Windels, moglie del presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy.

Con loro anche Maria Barroso, moglie del presidente della Commissione europea Jose Manuel Barroso, Laureen Harper, moglie del primo ministro canadese Stephan Harper e Svetlana Medvedeva, consorte del premier russo Dmitry Medvedev.

Nella foto che è stata scattata al gruppetto sembra proprio che le first lady stiano chiacchierando della gravidanza della Bruni e che vogliano congratularsi con l'ex modella italiana.

Niente chiacchiere tra donne, invece, per Angela Merkel. Lei, che è la prima donna a diventare cancelliere tedesco, si è seduta al tavolo del G8 insieme agli uomini più potenti del mondo. Perché in ballo ci sono le sanzioni contro la Siria, l'intervento in Libia, gli aiuti economici a Egitto e Tunisia e il problema dell'energia nucleare.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).