DAL MONDO17:29 - 27 maggio 2011

Libano: bomba contro i caschi blu. Nessun morto, sei italiani feriti

L'esplosione ha colpito un mezzo dell'Unifil su una strada a sud di Sidone

di Flavia Parini
<p>Libano: bomba contro i caschi blu. Nessun morto, sei italiani
feriti</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Nessun morto. Il militare italiano della missione Unifil in Libano colpito dall'attacco a un mezzo Onu che inizialmente era stato dato per morto è invece vivo. La smentita è arrivata intorno alle 18 dal generale Massimo Fogari, portavoce dello Stato maggiore della Difesa.

Sul mezzo blindato, che è stato colpito dall'esplosione di un ordigno mentre viaggiava sulla superstrada a sud di Sidone c'erano sette caschi blu dell'Onu italiani. Sei sono feriti, due in gravi condizioni.

Il ministro degli Esteri Franco Frattini ha dichiarato: «Mi giungono dal Libano notizie drammatiche, che suscitano grande dolore e sentimenti di profondo cordoglio».

«Dobbiamo alla missione Unifil un contributo decisivo alla stabilità in una delle aree più sensibili della regione mediorientale - prosegue Frattini - ed è per questo motivo che l'Italia è vicina ai suoi militari che danno prova di straordinaria professionalità e senso del dovere».


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).