DALL'ITALIA15:06 - 31 maggio 2011

Delitto di Avetrana: scarcerato Michele Misseri

Lo zio di Sarah Scazzi resta indagato per sopressione di cadavere, ma non è più sospettato di omicidio

di Flavia Parini
<p>Delitto di Avetrana: scarcerato Michele Misseri</p>
PHOTO LAPRESSE

Michele Misseri è tornato a casa. Dopo quasi sette mesi di carcere, il contadino di Avetrana che aveva confessato l'omicidio della nipote 15enne Sarah Scazzi è stato scarcerato.

La decisione è stata presa dal gip del Tribunale di Taranto nel pomeriggio di lunedì 30 maggio. Misseri, che è indagato per sopressione di cadavere (le accuse di omicidio volontario e sequestro di persona sono state derubricate), ha varcato la soglia di casa insieme alla figlia maggiore, Valentina.

La figlia minore, Sabrina, resta in carcere con l'accusa di omicidio premeditato. In cella anche la moglie di Michele, Cosima Serrano, a cui sono contestati i reati di concorso in omicidio e sopressione di cadavere.

«Ho fatto tutto io, lo giuro sulle ossa di mia madre - ha dichiarato Michele Misseri dopo la scarcerazione -. Non dovevo uscire io, ma Sabrina e Cosima che sono innocenti. Se le condannano la mia morte sarà sulla tomba di Sarah».

Il padre di Sabrina, dunque, continua ad autoaccusarsi: «Io sono cosciente che devo tornare in carcere, perché so quello che ho fatto e devo pagare».

Secondo le indizi raccolti dalla procura, invece, Misseri non era presente nel momento in cui è stata uccisa la piccola Sarah.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
miamiaoc 64 mesi fa

speriamo che si decida a dire la verità, anche per la mamma di sarah che ne ha diritto

ESCALANTE 64 mesi fa

lo ho sempre immaginato che cosima la mamma di sabrina misseri eranno colpevoli, anche michele misseri e' colpevoli secondo me per aver taciutto , il fatto è che la PICCOLA SARA NON C'E PIU' PER LA MAMMA DI SARA, FORZA , CORAGGIO ANCHE SE SARA NON C'E PIU'.

lilithcarla 64 mesi fa

Forse per quest'uomo inizia una nuova vita fuori dalle angherie di moglie e figlia.. Ma Sara non c'è più..ma sono contenta che la verità venga a galla

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).