DALLA SOCIETA'07:50 - 01 giugno 2011

Donne medico: il 46% ha subito molestie sessuali

A rivelarlo è un rapporto realizzato dall'Ordine dei medici della provincia di Roma

di Flavia Parini
<p>Donne medico: il 46% ha subito molestie sessuali</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

I dati sono inequivocabili: il 46,4% delle donne medico ha subito o continua a subire molestie sessuali. A rivelarlo è il rapporto «Donne medico: indagine su lavoro e famiglia, stalking e violenze» realizzato dall'Ordine dei medici della provincia di Roma basandosi su un campione di 1500 dottoresse.

I risultati del sondaggio sono a dir poco preoccupanti: quasi una donna medico su quattro ha dichiarato di aver subito delle molestie. Nel 57,7% dei casi si tratta di episodi sporadici, ma nel 30,6% sono casi continuativi e nell'11,9% si tratta di episodi frequenti.

Il 4% delle donne medico, inoltre, ha detto di essere stata vittima di vere e proprie violenze fisiche. La percentuale è allarmante, soprattutto se si pensa che tra le donne italiane in generale questo dato si attesta al 2,1%.

Nel 41% dei casi il molestatore è il datore di lavoro o un superiore, mentre nel 25,4% si tratta di un collega. La maggior parte delle molestie, dunque, si verifica sul posto di lavoro. E questo penalizza le donne anche dal punto di vista professionale.

Tra le intervistate, infatti, il 52,8% ha dichiarato di lavorare in condizioni disagevoli: il 50,4% ha denunciato la difficoltà a ottenere promozioni e riconoscimenti, mentre il 13,5% dichiara di aver subito sanzioni e controlli immotivati. Il 34,8% afferma di avere problemi creati da altri nell'interagire con i colleghi con cui in precedenza andava d'accordo, e il 42,8% delle dottoresse denuncia di essere stata esclusa da riunioni importanti.

«Era opportuno svolgere questa ricerca - ha dichiarato il presidente dell'Ordine dei medici di Roma Mario Falconi -. L'analisi ha fatto emergere un profondo disagio di lavoro e di relazioni che le donne medico avvertono sia all'interno sia all'esterno dell'ambito lavorativo. Quello che è più sconcertante è che le discriminazioni, le vessazioni e le violenze vengono esercitate soprattutto verso le donne più fragili, che non possono ricorrere alla protezione dell'ambiente sociale e familiare».

Spesso, infatti, le vittime delle molestie sono donne nubili, separate o divorziate.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Paola 66 mesi fa

Le donne capaci danno sempre fastidio in qualsiasi ambito lavorativo, se poi non sono legate sentimentalemte i colleghi uomini sentono quasi il diritto /dovere di provarci.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).