DALL'ITALIA13:15 - 06 giugno 2011

La nuova rosa (patriottica) dedicata alle donne italiane

Il fiore è stato creato da Antonio Marchese in occasione dei 150 anni dell'Unità d'Italia

di Flavia Parini
<p>La nuova rosa (patriottica) dedicata alle donne italiane</p>

Ha lavorato giorno e notte, sostenendo ritmi frenetici e realizzando diversi tentativi, ma alla fine ce l'ha fatta: Antonio Marchese, che di mestiere fa l'ibridatore di rose, ha creato un nuovo fiore dedicato alle donne italiane.

La nuova rosa si chiama «Donne d'Italia 150» ed è un fiore patriottico: nasce, infatti, in occasione dei 150 anni dell'Unità d'Italia.

Per creare il fiore speciale, Antonio Marchese (celebre per aver inventato la Rosa Mystica, fiore ufficiale della Madonna, piantato in Vaticano) è partito da un ibrido del 2000 e da tre colori: il verde, che rappresenta la speranza e richiama uno dei colori della bandiera italiana, il rosa (colore femminile per antonomasia) e il giallo, colore dell'8 marzo.

«È un fiore che può vivere anche tre settimane senza cure particolari. È forte e resistente quanto le madri - ha detto Marchese dalle pagine de La Stampa -. Le sue spine cadono dopo che si è maneggiato lo stelo: capita così alle donne che riescono a far scomparire i problemi che a noi uomini sembrano insormontabili».

Nei prossimi giorni, con una cerimonia ufficiale, la rosa sarà piantata al Roseto di Roma. Poi potrà essere acquistata, in edizione limitata, sia singolarmente che in vaso.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
ALESSANDRO 63 mesi fa

L'UNITA' D'ITALIA SIMBOLEGGIATA DA UN FIORE: E' UN'IMMAGINE MOLTO BELLA!

calzo36 63 mesi fa

ke delicato nei suoi colori...bellissimo

Momo 63 mesi fa

non c'è fiore che mai potrà essere bello quanto la donna. baroccasposa.it

illari 63 mesi fa

che bello un nuovo fiore.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).