DALL'ITALIA12:38 - 07 giugno 2011

Referendum, un appello dal web: andate a votare

Artisti e celebrità si mobilitano sulla rete a favore del referendum. A prescindere dalle intenzioni di voto

di Flavia Parini
<p>Referendum, un appello dal web: andate a votare</p>

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano andrà a votare. Parteciperà al referendum del 12 e 13 giugno, perchè, come ha detto lunedì ad alcuni cronisti, è un «elettore che fa sempre il proprio dovere». Cosa voterà, per quanto riguarda il nucleare, la privatizzazione dell'acqua e il legittimo impedimento, non è dato saperlo. E, probabilmente, è giusto così.

Il messaggio del presidente Napolitano è quello di andare a votare, sia che si parteggi per il sì, sia che si sostenga il no. Andare a votare perchè il referendum è una forma di democrazia diretta e offre ai cittadini la possibilità di esprimere chiaramente la propria opinione su questioni che riguardano tutto il Paese.

Lo stesso messaggio, negli ultimi giorni, sta circolando sul web, passando per i siti internet di diversi comitati e dalle pagine di Facebook e Twitter. Un'iniziativa da segnalare è senza dubbio quella di «Io Voto», un comitato apartitico e apolitico che raccoglie su Facebook gli appelli di personaggi famosi e semplici cittadini per invitare il maggior numero di persone possibile ad andare a votare.

«Il nostro futuro dipende da noi», si legge sul sito di «Io voto», dove è possibile anche creare la propria icona con lo slogan «Io voto» e visualizzare i video postati da diversi artisti, tra cui Paolo Virzì, Carolina Crescentini, Elio Germano, Caterina Guzzanti e Antonello Fassari.

Un'altro gruppo che sta puntando sull'importanza di esprimersi il 12 e il 13 giugno è BattiQuorum, che diffonde lo slogan «Io non mi astengo» e invita gli utenti di Facebook a cambiare la propria immagine del profilo con il logo dell'iniziativa.

Interessante anche l'idea di «Voto a rendere», un gruppo di commercianti e ristoratori che promette sconti ai clienti che, il 12 e il 13 giugno, si presenteranno alla cassa con la tessera elettorale timbrata.

E, infine, come non citare «Il mare è chiuso»? Il video in cui musicisti, scrittori, politici, attori e giornalisti mostrano un cartello in cui invitano ad andare alle urne, invece che al mare. «Il 12 e il 13 giugno il mare è chiuso» e «Mare chiuso, urne aperte» sono solo due dei tanti slogan che si leggono sui cartelli mostrati da Andrea Camilleri, Elisa, Daniele Silvestri, Vittoria Puccini, i Subsonica, Irene Grandi, Paolo Hendel, Piero Pelù e molti altri.

E tu cosa farai? Andrai a votare?


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Alessandra 63 mesi fa

VOTATE VOTATE VOTATE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! 4 SI PER IL NOSTRO PAESE!!!!!!!

ALESSANDRO 63 mesi fa

VOTARE E' UN DIRITTO OLTRE CHE UN DOVERE, NON TRALASCIAMO DI USARE L'UNICO MEZZO PER FARE SENTIRE LA PROPRIA VOCE ALL'ARROGANZA DI UN CERTO TIPO ASSAI DISCUTIBILE DI POLITICA.

proserpine 63 mesi fa

Credo sia doveroso votare questa vota V oterò 3 Su e un NO Si per lil nucleare Voglio un mondo pulito e sicuro Si per la privatizzazione dell'acqua Bene che non si tocca Irrevocabile. No per l'ultimo referendun sul legittimo impedimento Perchè trovo stupido fare un referendum ad personam per combattere una legge ad personam Solo un referendum dal sapore politico Quindi no Ma invito tutte a votare SI per le questioni importanti

coco nachel 63 mesi fa

chi non va a votare il 12 e 13 giugno come si tufferà in acqua verrà aggredito da un branco di meduse inferocite e si brucerà tutta la schiena!!! VOTATE!!!

tattica85 63 mesi fa

è importante, andate a votare!!!! :D

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).