DAL MONDO12:40 - 08 luglio 2011

Gb, scoop illegali: chiude il News of the World

Lo storico tabloid di Rupert Murdoch travolto dall'inchiesta sulle intercettazioni

di Flavia Parini
<p>Gb, scoop illegali: chiude il News of the World</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Rupert Murdoch ha deciso: è arrivato il momento di scrivere la parola fine. Il News of the World, lo storico tabloid domenicale del magnate dei media, domenica 10 luglio uscirà nelle edicole britanniche per l'ultima volta.

A travolgerlo, privandolo di lettori e di investitori pubblicitari, è stato lo scandalo delle intercettazioni illegali scoppiato nei giorni scorsi. Secondo le autorità giudiziarie che stanno conducendo l'inchiesta, il giornale si assicurava scoop esclusivi grazie a un gruppo di detective e di hacker che intercettavano il telefonino di persone ritenute "interessanti" alla ricerca di indiscrezioni.

Sarebbero circa 4 mila le persone intercettate: vip, principi, calciatori, ma anche vedove di guerra, madri di bambine scomparse, genitori di figlie violentate e assassinate.

Oltre ad ascoltare illegalmente le conversazioni, inoltre, il News of the World sarebbe anche colpevole di aver sviato un'indagine della polizia. Nel caso della scomparsa della giovane Milly Dowler, infatti, gli hacker assoldati dal tabloid avrebbero cancellato alcuni messaggi sul cellulare della ragazza confondendo le indagini e contribuendo a far credere alla famiglia che la ragazza fosse ancora viva.

Letteralmente investito dalla bufera di accuse e polemiche, Murdoch ha deciso di chiudere definitivamente il News of the World. Ad annunciarlo alla redazione è stata Rebekah Brooks, amministratrice delegata dell'azienda, che ai tempi dello scandalo era direttrice del tabloid. Duecento persone, che ora perderanno il lavoro, l'hanno accolta con sdegno e rancore, tanto da costringerla ad allontanarsi dalla redazione.

Lei, che sostiene di essere stata in vacanza nei giorni in cui i giornalisti si sono serviti delle intercettazioni, per ora non lascerà il suo posto di lavoro, nonostante la richiesta di dimissioni arrivata direttamente dal premier David Cameron.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Giovanna 62 mesi fa

CHE SCHIFO CHE SCHIFO CHE SCHIFO

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).