DALL'ITALIA16:30 - 08 luglio 2011

Pisa, in spiaggia c'è l'ombrellone per i venditori ambulanti

Lo ha istituito il titolare del bagno Vittoria: 30 minuti di sosta e ombra gratis per tutti

di Flavia Parini
<p>Pisa, in spiaggia c'è l'ombrellone per i venditori ambulanti</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Impossibile non notarlo. Tra i tanti ombrelloni piantati sulla spiaggia del bagno Vittoria di Marina di Pisa, ce n'è uno completamente diverso dagli altri. La sua tela ha tanti spicchi colorati, come l'arcobaleno e la bandiera della pace, e accanto a lui c'è un cartello scritto in tante lingue.

Si tratta dell'«ombrellone del viandante», un'iniziativa pensata dal titolare del bagno Alessandro Cordoni per regalare un po' d'ombra e di riposo ai venditori ambulanti che d'estate percorrono il litorale pisano. Stanchi di camminare sotto il sole, gli ambulanti potranno sedersi gratuitamente sulla sdraio posta sotto lo speciale ombrellone per ben 30 minuti.

La notizia dell'esistenza dell'«ombrellone del viandante» si è diffusa rapidamente, non soltanto tra gli ambulanti, ma anche tra gli anziani che spesso in estate dedicano la mattinata a lunghe camminate sulla spiaggia e che ora hanno preso l'abitudine di riposarsi per qualche minuto sotto l'ombrellone colorato del bagno Vittoria.

L'idea di Alessandro Cordoni ha inoltre riscosso i consensi dei clienti del bagno Vittoria e della Fiba Confesercenti, la federazione di categoria, che sta già pensando a come estendere l'iniziativa anche negli altri stabilimenti balneari della Toscana e di tutta l'Italia.

La proposta, però, ha immediatamente suscitato polemiche: molti titolari di stabilimenti balneari, infatti, ritengono che l'iniziativa possa portare alla formazione di «continui capannelli di ambulanti che possono ostacolare il regolare svolgimento delle attività dello stabilimento», oltre a «incentivare l'abusivismo commerciale combattuto strenuamente dal Comune».

«Rispettiamo il lavoro del Comune e delle istituzioni per il contrasto del commercio abusivo - spiega Elena Cordoni, figlia del titolare del bagno Vittoria, sulle pagine di Repubblica -, ma la nostra è stata una scelta di umanità ».

(Foto d'archivio)


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Giovanna 62 mesi fa

Poveri ragazzi...bella idea.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).