DAI PALAZZI14:08 - 11 luglio 2011

"Se non ora quando", il cambiamento al femminile parte da Siena

Si sono incontrate nel weekend le donne che chiedono un nuovo corso per il paese. Senza puntare a un partito…

di Simona Marchetti
<p>"Se non ora quando", il cambiamento al femminile parte da
Siena</p>

Organizzazione territoriale e cambiamento: sono queste le due parole-chiave che emergono dal weekend senese di "Se non ora quando", il movimento nato a febbraio come un'indignata risposta al caso Ruby, e che sono state ribadite con forza dal Prato di Sant'Agostino da Serena Sapegno, che ha preso la parola al posto dell'altra leader storica del movimento, la regista Cristina Comencini, fermata da un malore. «Qui non nasce un movimento - ha tuonato la Sapegno - ma si rilancia un movimento, la cui parola d'ordine è organizzazione territoriale. In un'Italia così divisa, qui a Siena le donne hanno dimostrato di essere un punto di unificazione e da qui parte una nuova forza per cambiare il Paese».

Tradotto, il comitato nazionale di "Se non ora quando" svolgerà funzioni di coordinamento, per lasciare totale spazio ai 120 comitati locali che si sono formati nelle varie città in questi ultimi mesi e che dovranno creare nuovi appuntamenti, per costruire l'agenda della politica delle donne italiane.

Quanto al "cambiamento" auspicato dal movimento, i temi da cui ci si muoverà per realizzarlo sono corpo, maternità, lavoro e rappresentanza. «Noi lavoriamo su obiettivi condivisi - ha concluso la Sapegno - e la nostra autonomia si misura nei fatti: non siamo antipolitiche e non siamo contro a nessuno, ma, al contrario, la nostra forza è che siamo inclusive».

Una voce per tutte le donne presenti a Siena è stata quella di Carla da Napoli che se l'è presa coi partiti, accusati di non dare spazio al colore rosa: «Facciamo un appello ai politici perché la smettano con questo maschilismo e si mettano al nostro fianco per camminare con noi, senza pretendere di stare sopra di noi». Applausi a scena aperta e sipario: le donne italiane sono pronte a fare sul serio.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
DEBORAH 65 mesi fa

Amiche chi vi scrive è mossa da una battaglia intrapresa da poco per un carcinoma al seno...mi sono prestata anche a girare uno spot realizzato dal mio chirurgo dott Fontana Paolo e la sua assistente Nicoletta Zorzan.(you toube "PAROLE DI SENO"). LA MIA RICHIESTA DA DONNA SICULA (SIRACUSA AVOLA)è di avere dei contatti con tutte voi per coordinare la nostra associazione e combattere per la piaga sanitaria siciliana dove credetemi non si possono piu' accettare le condizioni che versiamo noi donne in quanto senza SALUTI NUN SI CANTA MISSA.........E' UNA PREGHIERA GRAZIE DI CUORE A CHI CONDIVIDERA' LO SPOT E CHI CI CONTATTERA' PER UNIRCI SALUTI DEBORAH

Giovanna 65 mesi fa

IL CAMBIAMENTO RADICALE E' PER TUTTE TUTTI INTERIORE POI SUCCESSIVAMENTE OGGETTIVO E QUI NON CAMBIA NULLA SE NON INDIVIDUALMENTE SONO COMPLETAMENTE D'ACCORDO CON MANZONI NON CREDO ALLE MASSE E ALLE PIAZZE

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).