DALL'ITALIA16:07 - 28 luglio 2011

Brunetta viene contestato e risponde:
«Cretini, disperati e disgraziati»

Nuovo scontro tra il ministro e alcuni contestatori al festival della cultura digitale di Viterbo

di Flavia Parini
<p>Brunetta viene contestato e risponde:<br />
 «Cretini, disperati e disgraziati»</p>
PHOTO LAPRESSE

«Cretini», «disgraziati», «disperati», «poveretti». Sono questi gli epiteti volati nell'ultimo scontro verbale tra il ministro della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta e alcuni suoi contestatori.

Dopo l'episodio in cui il ministro definì alcuni precari «l'Italia peggiore», lunedì sera, al festival della cultura digitale Medioera di Viterbo, ecco un nuovo "frizzante scambio di idee". Nel corso della serata, infatti, Brunetta viene intervistato dal direttore del quotidiano Il Tempo Mario Sechi. Nella platea degli spettatori, però, c'è anche un gruppo di contestatori che disturba l'intervista con urla e fischi.

Dopo aver provato a rispondere alla prima domanda, Brunetta sbotta e si rivolge ai contestatori: «Voi non lavorate. Siete dei poveretti. Ma non vi rendete conto di quanto siete disperati e disgraziati?».

Sechi allora continua a porre domande al ministro che, sempre disturbato dai contestatori, a tratti risponde e a tratti torna a rivolgersi al gruppetto: «Io, avendo il consenso di 60 milioni di italiani, posso anche tollerare qualche cretino. Non mi turbo per nulla, ogni urlo che fate dimostra la vostra cretineria». E poi chiarisce il concetto: «Cretino, cretino, cretino».

Guarda il video


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Perla 65 mesi fa

Ancora !! Non appana ci danno la possibilità, mandiamolo a lavorare veramente e, magari, senza auto blu ed a mille euro al mese.

Giovanna 65 mesi fa

ma lui e Calderoli il taglio dell corde vocali nooo????

arianna 65 mesi fa

brunetta......a casa....in esilio a sant'elena........se ci sono i precari è anche per colpa tua!

Giulia 65 mesi fa

Vergogna, a casa subito: lo manteniamo con le nostre tasse quell'in(s)etto

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).