DALLA SOCIETA'12:30 - 09 agosto 2011

Jackie, un flirt (per vendetta) con Gianni Agnelli

La vedova di Kennedy voleva vendicarsi dei continui tradimenti di JFK

di Simona Marchetti
<p>Jackie, un flirt (per vendetta) con Gianni Agnelli</p>
PHOTO AP/LAPRESSE

Stufa delle continue scappatelle del marito, Jackie Kennedy lo avrebbe ripagato con la stessa moneta, tradendolo con Gianni Agnelli e con l'attore William Holden.

A raccontarlo è stata proprio la stessa ex first lady in un'intervista concessa pochi mesi dopo l'omicidio di Dallas allo storico Arthur Schlesinger, strettissimo collaboratore del presidente Usa, e nella quale Jackie ha anche puntato il dito contro Lyndon Johnson (allora vicepresidente) e la lobby di petrolieri texani che, a suo dire, sarebbero state le eminenze grigie che avrebbero armato la mano di Lee Harvey Oswald quel 22 novembre del 1963.

In realtà, per volere della stessa vedova di JFK, quei nastri scottanti vennero immediatamente secretati, e sarebbero dovuti restare chiusi negli archivi della Kennedy Library di Boston fino al 2044, ovvero una volta trascorsi cinquant'anni dalla morte di Jackie (scomparsa nel 1994).

E invece dopo soli 17 anni verranno resi pubblici per volere della figlia Caroline che, stando a quanto riporta il Daily Mail, avrebbe concesso il suo benestare alla messa in onda in un documentario della ABC in cambio della soppressione della miniserie The Kennedys, trasmessa dalla stessa emittente americana.

Come detto, fra le rivelazioni esplosive contenute nell'intervista ci sarebbero anche le relazioni extraconiugali della stessa Jackie con Gianni Agnelli all'epoca erede della Fiat) e con William Holden, iniziate per rappresaglia nei confronti del marito, sospettato di un'avventura con una stagista 19enne della Casa Bianca, dopo il ritrovamento delle mutandine della ragazza in camera da letto.

«Jackie considerava i flirt del marito con le ragazzine della Casa Bianca elementi superficiali - ha spiegato lo storico, nonché autore di diversi libri sui Kennedy, Edward Klein - ma a cui replicava coi suoi tradimenti, provando soddisfazione nell'infastidire JFK con le sue scappatelle».


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
susy 61 mesi fa

ma che senso ha? caroline kennedy, per impedire che una fiction faccia illazioni che possono danneggiare l'immagine della sua famiglia, fornisce certezze che effettivamente danneggiano l'immagine della sua famiglia? non erano meglio le illazioni? a quelle si può sempre replicare che non hanno fondamento.

Giovanna 61 mesi fa

MARIA CALLAS FOREVER. ,**********

Giovanna 61 mesi fa

che schifo

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).