DAL MONDO11:37 - 09 agosto 2011

Londra, gli scontri si estendono anche ad altre città

Violenze e saccheggi nella terza notte di disordini, morto un 26enne

di Simona Marchetti
<p>Londra, gli scontri si estendono anche ad altre città</p>
PHOTO GETTY IMAGES

E' morto il 26enne gravemente ferito a Croydon durante la terza notte di scontri che stanno mettendo a ferro e fuoco Londra. Il ragazzo era stato colpito da un colpo di arma da fuoco e le sue condizioni erano subito apparse critiche.

Scotland Yard ha anche reso noto di aver arrestato i due giovani di 30 anni, fermati sulla scena, perché trovati in possesso di oggetti rubati nei negozi della zona (i più colpiti sono gli store di alimentari, vestiti e hi-tech, con un vasto incendio che ha interessato il centro di distribuzione della Sony vicino al quartiere londinese di Enfield).

Ma l'immagine choc che popola i tabloid inglesi è quella di una donna che si getta da un palazzo in fiamme per cercare di sfuggire alla morte, mentre nella notte le violenze e i saccheggi sono arrivati fino all'elegante quartiere di Notting Hill e si stanno estendendo a macchia d'olio anche a Liverpool, Manchester, Birmingham e Bristol, tenute in scacco da centinaia di teppisti armati di mazze da baseball e spranghe di ferro.

A scatenare i disordini, l'uccisione del 29enne Mark Duggan a Tottenham giovedì scorso, durante uno scontro a fuoco con la polizia, che è stata presa a pretesto per trasformare la pacifica manifestazione di sabato in ricordo della vittima in un'autentica battaglia di strada che non accenna a placarsi.

 

E proprio per cercare di porre fine alla guerriglia urbana che sta distruggendo Londra e le principali città del Regno Unito, il primo ministro David Cameron ha accorciato le vacanze in Toscana e oggi presenzierà alla riunione di emergenza del comitato anti-crisi insieme con il ministro dell'Interno, Theresa May, e con il capo di Scotland Yard, Tim Godwin, che ha già annunciato il dispiegamento di 13mila agenti nella capitale nelle prossime 24 ore.

Per fronteggiare l'emergenza, inoltre, Cameron ha convocato una seduta straordinaria del Parlamento per giovedì. Nel frattempo, ferie e permessi sono stati annullati: 16000 agenti saranno in servizio nelle prossime 24 ore, un dispiegamento di forze senza precedenti.

Intanto è salito a 334 il bilancio delle persone arrestate, fra cui un adolescente di 11 anni accusato di furto e tre persone incriminate per tentato omicidio ai danni di un agente di polizia, mentre almeno 100 dei fermati hanno meno di 21 anni.

E i violenti scontri hanno causato problemi anche al calcio: la Football Association ha infatti deciso di annullare l'amichevole fra Inghilterra e Olanda, in programma domani sera allo stadio di Wembley, per motivi di sicurezza e anche le partite di League Cup che impegnavano squadre londinesi sono state rinviate a data da destinarsi, mentre si teme che possano esserci ripercussioni negative pure per la prima giornata di campionato.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).