DAL MONDO11:53 - 10 agosto 2011

Londra, cittadini armati di scopa contro i vandali

Gruppi di volontari al lavoro per riprendersi le strade in mano ai teppisti

di Simona Marchetti
<p>Londra, cittadini armati di scopa contro i vandali</p>
PHOTO ANDY B @LAWCOL888 -

Con gli slogan looters are scum (i predatori sono feccia) e London hate looters (Londra odia i predatori) scritti a pennarello sulle magliette e armati di scope e guanti, cinquecento persone sono scese in strada a Londra (ma anche a Liverpool e Birmingham) per ripulire non solo a parole la città devastata dai teppisti.

A chiamare a raccolta gli improvvisati spazzini di quello che la BBC ha definito the big clean up è stato ancora una volta twitter, dove @RiotCleanUp (#riotcleanup) - fondato dall'artista Dan Thompson - ha già superato gli 80mila followers. (Altrettanto usato è #riotwombles).

Su Facebook, invece, la pagina di riferimento è Liverpool Clean Up, aperta dal 21enne Charles Jupiter.

«Fra un anno ospiteremo le Olimpiadi - ha detto al Daily Mail la 24enne Auriol Hartford, anche lei in strada a Camden - ma non siamo nemmeno in grado di controllare pochi ragazzini che vogliono rubare dei pantaloni. Duecento persone hanno causato tutta questa devastazione, ma ora siamo qui in 500 e questo è un messaggio forte».

Uno dei volontari con la ramazza è Padre Andrew Moughtin-Mumby della parrocchia di St Peter, testimone oculare dei saccheggi. «La cosa davvero scioccante era l'atmosfera carnevalesca che c'era - ha spiegato il religioso - e che rendeva il tutto assolutamente surreale».

E mentre la capitale ha trascorso la prima notte tranquilla da sabato, presidiata da 16mila poliziotti in assetto di guerra e pronti ad usare proiettili di gomma, e anche grazie a una sorta di coprifuoco spontaneo dei pub, i disordini si sono spostati nelle altre città.

Le più colpite sono state Manchester (50 arrestati e il negozio Miss Selfridge dato alle fiamme), Liverpool (35 fermati e numerosi store svaligiati) e Birmingham: proprio in quest'ultima si sono registrati altri tre decessi, dopo quello del 26enne londinese.

Stando ai giornali inglesi, i tre stavano difendendo il loro quartiere quando sono stati investiti da un'auto, mentre la BBC sostiene che fossero appena usciti da una moschea. L'uomo alla guida della vettura è stato arrestato e la polizia ha aperto un'inchiesta per omicidio.

E prosegue anche l'altra inchiesta, quella della Commissione Affari Interni, che avrebbe per ora stabilito che Mark Duggan, il pregiudicato nero ucciso a Tottenham durante uno scontro a fuoco con gli agenti e diventato la miccia della rivolta, non avrebbe sparato contro le forze dell'ordine: il proiettile rimasto incastrato nella radio di uno degli agenti è stato infatti sparato da un'arma di ordinanza della polizia.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
ambanidi 61 mesi fa

I veri predatori, l'hanno fatto per secoli e secoli, sono i cosiddetti "Reali" e i Politici. Polite ha la stessa radice di politico: corruzione e interessi della persona. Cortesia invece viene da :Corte, quando le Corti erano ancora nobili di spirito e di fatto - Vedi Re' Arthur e i cavalieri della tavola rotonda. Adesso sono tutti ladri rubano o sfruttano per il 90% e ne ridistribuiscono 10%. E 3/4 della popolazione mondiale muore di fame. Good luck!

Giovanna 61 mesi fa

Un altro bell'esempio di integrazione, democrazia e civiltà. MA PER PIACERE!!

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).