DALLA SOCIETA'14:53 - 11 agosto 2011

La tribù dei piedi nudi

Sempre più persone decidono di abbandonare le scarpe e girare scalzi

di Simona Marchetti
<p>La tribù dei piedi nudi</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Li chiamano barefoot e la loro è una filosofia di vita, a volte anche dolorosa. Perché andare in giro a piedi nudi (questo il significato di barefoot) - non solo nel parco ma anche sull'asfalto rovente o sul ghiaccio - rischia di essere un'esperienza al limite dell'estremo.

Eppure i camminatori scalzi non si fermano davanti a nulla (nemmeno gli sguardi allibiti di chi alle calzature non rinuncerebbe nemmeno sotto tortura, figurarsi per scelta). E così dalla Nuova Zelanda (dove è nato il fenomeno) alle spiagge della California fino alle città del Nord Europa, capita ormai sempre più spesso di vedere persone che marciano in simbiosi con la terra.

La tendenza sta prendendo piede (rigorosamente scalzo) anche in Italia, dove nel 1999 un signore genovese ha dato vita al Club dei nati scalzi che nel 2006 si è trasformato in associazione.

«Siamo persone che amano stare a piedi nudi - si legge sul sito del club - e per questo abbiamo scelto di coltivare coerentemente questa passione, accettando di superare le difficoltà iniziali che questa naturalissima stravaganza comporta».

E anche se qualcuno deve alternare per scelta performance calzate e scalze, la maggior parte ha fatto del barefooting (o gimnopodismo, all'italiana) un vero e proprio stile di vita, andando scalzo sempre e comunque.

«I motivi che hanno indotto ognuno di noi ad appendere le scarpe al chiodo possono essere molti - spiegano ancora i camminatori scalzi - ma il denominatore comune è il semplice piacere di camminare come era stato progettato da Madre Natura».

Da stile di vita a fenomeno modaiolo il passo (nudo) è breve, complice anche il sempre maggior numero di celebrità (da Sharon Stone a Vanessa Hudgens) che hanno deciso di adottare la scelta scalza. Anche se, per i puristi del barefoot, quello è solo uno (s)comodo modo per farsi pubblicità.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
jessica 64 mesi fa

bello schifo

Giorgio 64 mesi fa

massì dai torniamo all'età della pietra! vi vestite pure con le pelli di orso?!

eluana 64 mesi fa

ahuahuahuahua siete tutti feticisti!!

alessio 64 mesi fa

D'altra parte mi sembra che i sostenitori del barefooting che sono intervenuti hanno cercato un confronto pacato e razionale, mentre abbiamo ricevuto in cambio da molti (non da tutti) solo insulti e congetture, per chi vuole sono aperto ad un confronto sano,adulto e razionale... E poi a volte chi disprezza tanto è quello che compra per primo, sono sicuro che se il nostro amico Domenico prova ad andare a piedi nudi diventerà uno di noi...

alessio 64 mesi fa

Complimenti Domenico, risposta molto razionale da persona adulta e matura... Continua così e farai cambiare idea ai sostenitori delle calzature, perchè per non appartenere al tuo "gruppo" di pensiero forse gli altri si scalzeranno... Scherzi a parte pensala pure come credi, noi non vogliamo insegnare niente, ma se vuoi leggere dei testi ti consiglio "A piedi nudi" di Daniel Howell e gli articoli di William Rossi che puoi scaricare tranquillamente sul web, William Rossi era un medico consulente delle aziende calzaturiere, non aveva interesse a spingere per il barefooting (come del resto non ha interesse nessun barefooter perchè non vende nulla) ,quindi i suoi studi dovrebbero essere abbastanza imparziali e non viziate dall'interesse personale, ciao!!

sasha 64 mesi fa

Domenico, stai ragionando come un bambino di 3 anni, e peraltro in modo maleducato, e giuso contestare, ma almeno fallo in modo educato!!

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).