DALL'ITALIA18:00 - 19 settembre 2011

Istat, in Italia la maggior parte dei centenari è donna

Le statistiche demografiche rivelano che le donne che superano i 100 anni sono più degli uomini

di Flavia Parini
<p>Istat, in Italia la maggior parte dei centenari è donna</p>
PHOTO LAPRESSE

Qualche decennio fa vivere fino a 100 anni sembrava un traguardo quasi impossibile da raggiungere. Oggi, invece, in Italia il numero dei centenari è davvero alto: sono 16. 145 le persone che arrivano, e anche superano, i 100 anni di età. Di questi, ben 13.040 sono donne, mentre solo 3.105 sono uomini.

A rivelarlo sono le statistiche demografiche sulla popolazione residente dell'Istat. La maggior parte dei centenari, oltre a essere composta da donne, è residente nel Nord Ovest del Bel Paese e nel Centro. I centenari sono molti di meno al Sud e nelle isole.

Le rivelazioni dell'Istat, inoltre, mostrano che la popolazione italiana è formata da 60 milioni e 626.442 persone. Di queste, 31 milioni e 213.168 sono femmine e 29 milioni e 413.274 sono maschi. Le donne sposate (15 milioni e 35.197) sono più degli uomini coniugati (14 milioni e 855.187) e lo stesso vale per i cittadini divorziati: 713.330 donne rispetto a 472.192 uomini. Notevole è la sproporzione tra donne e uomini rimasti vedovi: le prime sono 3 milioni e 832.237, mentre i secondi solo 722 mila.

Per quanto riguarda i cittadini stranieri, invece, l'Istat ha rilevato la presenza di 4 milioni e 570 mila persone, di cui più di 2,3 milioni sono donne. Gli stranieri sono più numerosi nel Nord Italia e nel Centro, rispetto al Sud. La Lombardia, con più di 500 mila stranieri, è la regione con la popolazione residente straniera più numerosa.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

Ciao Piera, grazie per il tuo commento. Il dato che riguarda le donne italiane sposate e divorziate (in maggior numero rispetto agli uomini italiani) potrebbe essere spiegato dai matrimoni con cittadini stranieri. Il maggior numero di vedove, invece, potrebbe dipendere dal fatto che, in media, le donne vivono più a lungo degli uomini. Per avere una risposta precisa alle tue domande puoi visitare il sito dell'Istat (www.demo.istat.it).

piera 63 mesi fa

forse sono io ad essere 'di coccio', ma non capisco come può essere che: - Le donne sposate (15 milioni e 35.197) siano più degli uomini coniugati (14 milioni e 855.187), non dovrebbe essere un rapporto 1 a 1 visto che la bigamia in Italia non è permessa? - I divorziati siano 713.330 donne rispetto a 472.192 uomini, per divorziare non bisogna essere in due? Per quanto riguarda la vedovanza, la disparità è dovuta al fatto che in genere la moglie è più giovane del marito e quindi gli sopravvive?

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).