DALL'ITALIA15:57 - 19 settembre 2011

In partenza un treno di donne per difendere l'articolo 1 della Costituzione

Il 24 settembre tante donne saranno a Roma per protestare contro la proposta di modifica

di Flavia Parini
<p>In partenza un treno di donne per difendere l'articolo 1 della
Costituzione</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Ci sono donne che prendono il treno tutti i giorni per andare al lavoro, altre che ci salgono solo per andare in vacanza, altre ancora che non lo prendono quasi mai. Il 24 settembre, però, centinaia di donne italiane saliranno su un treno per un motivo alquanto particolare: difendere l'articolo 1 della Costituzione Italiana.

Stiamo parlando del «Treno delle Donne per la Costituzione», una manifestazione organizzata dalla Rete delle Donne Siciliane per la Rivoluzione Gentile e da decine di altre associazioni femminili (da Arcidonna all'Aidos, dalla Rete Viola ai Centri Antiviolenza) per esprimere la propria contrarietà nei confronti della proposta di modifica dell'articolo 1 presentata alcuni mesi fa dal deputato del Pdl Remigio Ceroni.

La proposta prevede di introdurre nell'articolo 1 «la centralità del Parlamento quale titolare supremo della rappresentanza politica della volontà popolare espressa mediante procedimento elettorale». Questa novità, però, sembrerebbe non essere gradita a molti cittadini italiani e, in particolare, dalle donne che hanno organizzato il «Treno per la Costituzione».

«Noi donne, oggi più che mai, avvertiamo l'obbligo di accompagnare la società verso un futuro diverso - si legge sul manifesto del comitato promotore -. Siamo numericamente la maggioranza in Italia e nessuno deve pensare di poter modificare la Costituzione senza la nostra compartecipazione. Vogliamo essere portatrici di legalità, giustizia e laicità e questo ci impegna a difendere la nostra Carta costituzionale che è garanzia imprescindibile per l'affermazione di questi principi».

Con questi obiettivi, dunque, tra il 23 e il 24 settembre partiranno due treni di donne, uno da Milano e l'altro da Palermo, per ricongiungere a Roma migliaia di cittadine italiane decise a "circondare con un abbraccio" il palazzo di Montecitorio. Successivamente una delegazione di donne chiederà di essere ricevuta dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Il «Treno delle Donne per la Costituzione» proseguirà poi con la partecipazione alla Marcia della Pace Perugia-Assisi in programma domenica 25 settembre.

(Foto d'archivio)

Guarda il video realizzato da Fabio Patanè per il Treno delle Donne per la Costituzione


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).