DAL MONDO17:47 - 21 settembre 2011

Donne, i Paesi migliori (e quelli peggiori) dove vivere

Il settimanale Newsweek stila la classifica delle 10 Nazioni dove le donne vivono meglio

di Flavia Parini
<p>Donne, i Paesi migliori (e quelli peggiori) dove vivere</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Essere donna, si sa, non è mai facile. Ci sono luoghi del pianeta, però, in cui è estremamente più difficile del solito e altri in cui, al contrario, la situazione è di gran lunga migliore rispetto alla media.

A stilare la classifica dei Paesi in cui le donne vivono meglio (accompagnata da quella delle Nazioni in cui la condizione è peggiore) è stato il settimanale americano Newsweek. Nell'ultimo numero, completamente dedicato al mondo femminile, la testata ha infatti pubblicato una statistica basata sui dati dell'Onu e di diverse organizzazioni internazionali che si occupano di monitorare la condizione delle donne nel mondo.

Dopo un'attenta valutazione, a ogni Nazione è stato assegnato un punteggio da 0 a 100 basato su cinque criteri: giustizia (ad esempio presenza di leggi che tutelano le donne dalle violenze, baby matrimoni), salute (tassi di natalità e mortalità, legalizzazione dell'aborto, tasso di mortalità in gravidanza, ecc...), ma anche educazione (alfabetizzazione femminile, parità di accesso all'istruzione). Ultimi due criteri sono quello economico (percentuale di donne occupate, quantità di donne in posizioni di leadership) e quello politico (percentuale di donne in Parlamento, nella Magistratura e nelle istituzioni in generale).

Seguendo questi criteri, Newsweek ha eletto l'Islanda come il Paese migliore dove può vivere una donna. La fredda Nazione del nord, dove il primo ministro è una donna, ha ottenuto 100 punti grazie a leggi che tutelano le donne in ogni campo. Al secondo posto la Svezia, seguita dal Canada (che pure difetta un po' nella rappresentanza femminile in Parlamento) e dalla Danimarca, che ha appena eletto il primo premier donna della sua storia.

Al quinto posto dei luoghi ideali per una donna è la Finlandia, che ha ottenuto il punteggio massimo nell'ambito della politica, mentre alla sesta posizione in classifica c'è la Svizzera. A seguire, chiudono la top ten Norvegia, Stati Uniti, Australia e Olanda.

Per quanto riguarda i 10 Paesi dove le donne vivono in condizioni peggiori, invece, il triste primato è del Chad, dove le donne hanno pochissimi diritti e dove i matrimoni vengono combinati già quando le promesse spose hanno 11 anni. Al secondo posto c'è l'Afghanistan, seguito a ruota da Yemen (dove le violenze domestiche sono all'ordine del giorno), Congo e Mali.

Al sesto posto ci sono le Isole Solomon, dove la situazione è migliore per quanto riguarda educazione e salute, ma non per la rappresentanza politica, nè per la giustizia. A seguire troviamo Niger, Pakistan, Etiopia e Sudan.

Per quanto riguarda l'Italia, il report di Newsweek non la nomina mai. Nè tra i Paesi migliori nè tra quelli peggiori.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Mary 62 mesi fa

SI SOFFRE PIù DI ANNI DI SOPPRUSI CHE DI FREDDO...FIDATEVI

Mary 62 mesi fa

L'ITALIA NON SARà STATA NOMINATA MA SI SA CHE NON DETIENE UN GRAN PUNTEGGIO. LO SAPPIAMO TUTTE SULLA NOSTRA PELLE, DALLE ESPERIENZE PERSONALI, CHE ESSERE DONNA IN ITALIA è DIFFICILE. DA UNA PARTE SEI VISTA COME UN OGGETTO SESSUALE E DALL'ALTRA COME UNA DONNA IL CUI UNICO FUTURO è OCCUPARSI DELLA CASA E FIGLI. OK SE UNA SCEGLIE DI NON LAVORARE, NON LA CONDANNO MA è TOLLERABILE ANCORA CHE UNA DONNA PERDA IL LAVORO SOLO PERCHè HA DATO ALLA LUCE UN BAMBINO? HO DECISO IO PARTIRò PER UN PAESE DEL NORD EUROPA, PER IL FREDDO NON C'è PROBLEMA.

rosi 63 mesi fa

Si non è nominata ma come riportato da altri siti: "L’Italia occupa una non brillante 59^ posizione, preceduta da nazioni quali la Romania, la Cina, il Rwanda, la Mongolia." che peccato...

ambanidi 63 mesi fa

LA' DOVE CI SONO I PRETI LA CONDIZIONE DELLA DONNA E' DI BESTIA DA CARICO. DOPO CIRCA VENT'ANNI DI RESIDENZA IN OLANDA IL RIENTRO IN ITALIA A DIR POCO E' STATO SCIOCCANTE. DOPO TANTO TEMPO MI SONO VERGOGNATA DI ESSERE DONNA, DONNA CON LA "D MAIUSCOLA". E SE SEI ANZIANA TI TRATTATNO COME BUONA A NULLA E OGNI DONNA DOVREBBE SAPERE PERCHE'. MA PERCHE' NON SEI PIU' UNA BESTIA DA CARICARE.

angela 63 mesi fa

voglio andare a vivere in islanda al diavolo il freddo!

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).