DALL'ITALIA09:33 - 11 ottobre 2011

A.A.A. cercasi piccoli Steve Jobs italiani

Parte dall'Istituto Costa di Lecce il progetto Energy Tribe - La tribù dei giovani positivi

di Francesca Porta
<p>A.A.A. cercasi piccoli Steve Jobs italiani</p>

Steve Jobs aveva solo 21 anni quando fondò la Apple. Era giovanissimo, così come erano giovanissimi i ragazzi a cui il genio informatico si rivolse, nel 2005, a Stanford, per esortarli a essere sempre «hungry» (affamati) e «foolish» (pazzi) e ad avere fiducia nelle proprie capacità.

Ora, a pochi giorni dalla scomparsa del visionario di Cupertino, sono altri ragazzi giovanissimi, questa volta italiani, a diventare protagonisti di un progetto ispirato alla filosofia di Steve Jobs. Si tratta degli studenti della classe 4°A dell'Istituto Costa di Lecce, che proprio in questi giorni hanno deciso di avviare Energy Tribe - La tribù dei giovani positivi, un progetto che mira a dare visibilità ai tanti ragazzi italiani che si distinguono per le loro capacità.

In Italia ci sono dei piccoli Steve Jobs, almeno potenziali? Si sono chiesti i ragazzi della scuola leccese. La risposta che si sono dati è chiara: «È un'emerita baggianata la considerazione diffusa secondo cui tutti i giovani di oggi sono solo degli sfaticati, senza ambizioni e senza sogni, e noi siamo pronti a dimostrarlo - hanno spiegato gli studenti -. Con il nostro progetto metteremo in luce i nostri coetanei che con creatività e determinazione sono "impegnati", in tutti i settori».

E poi hanno aggiunto: «Noi crediamo che l'impegno politico e sociale, insieme alla creatività imprenditoriale e l'inventiva di prodotti e servizi originali da parte dei giovani siano il punto da cui debba partire la nuova crescita economica del nostro Paese. La nostra intenzione è dunque quella di dare vita ad una sorta di "Silicon Valley" tutta italiana, un posto dove le giovani idee imprenditoriali possano essere conosciute e, magari, finanziate».

Questo luogo, fisicamente, sarà un portale web: sul sito che presto sarà creato dagli studenti di Lecce si potranno trovare i profili e i contatti di tanti giovani al di sotto dei 20 anni che si impegnano in politica, nel sociale, in ambito scientifico, nello sport, nella musica e in tante altre discipline.

Sarà invece allargata anche ai giovani tra i 20 e i 30 anni la sezione riguardante le idee imprenditoriali e le "invenzioni" di nuovi prodotti e servizi. Il sito sarà dunque una vera e propria vetrina di idee per offrire una sorta di catalogo alle imprese e agli imprenditori che volessero finanziare o supportare l'idea di un giovane Steve Jobs italiano (non per forza informatico).

Il primo passo, naturalmente è quello di trovare i giovani adatti a popolare la "Silicon Valley italiana". Per questo gli studenti dell'Istituto Costa lanciano un appello in tutta Italia: chiunque volesse candidarsi o candidare il proprio figlio, uno dei suoi alunni, un amico o un parente a iscriversi al sito, l'indirizzo per farsi avanti è itc.costa@clio.it.

Il sito potrebbe un giorno diventare un grande database che raccoglie i curricula e le idee di tanti giovani brillanti residenti in tutta la penisola. E chissà che tra loro non ci sia davvero un piccolo Steve Jobs italiano!


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

Interesting...

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).