DALL'ITALIA11:04 - 13 ottobre 2011

Esce lo Zingarelli 2012: celodurismo e scrauso tra i termini nuovi

Esce la nuova edizione del celebre dizionario e fotografa i cambiamenti della nostra lingua

di Francesca Porta
<p>Esce lo Zingarelli 2012: celodurismo e scrauso tra i termini
nuovi</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Il dizionario è un libro a cui ci affidiamo quando non conosciamo il significato di una parola, quando siamo in dubbio sulla pronuncia di un termine o quando abbiamo il bisogno urgente di un sinonimo. In realtà, però, il vocabolario è anche un libro che possiamo consultare quando vogliamo comprendere i cambiamenti del Paese.

La lingua italiana, infatti, registra e assorbe ogni anno decine di nuovi termini e di espressioni che servono a indicare nuovi fenomeni sociali, invenzioni tecnologiche o concetti che col passare del tempo sentiamo il bisogno di esprimere.

Nel nuovo vocabolario Zingarelli (edito da Zanichelli), in uscita proprio in questi giorni, sono tante le parole nuove che entrano nella lingua italiana. Alcune arrivano dalla politica, come milleproroghe (indica un tipo di decreto) e celodurismo (avere più "attributi" degli altri), mentre altre sono un chiaro segnale della crescente importanza del web nella nostra quotidianità : websurfing, viralità, digital divide, cloud computing, tecnostress.

Nel dizionario entrano anche termini che mostrano alcuni importanti cambiamenti a livello sociale: la parola anti-velo, ad esempio, indica chi è contrario all'uso del velo islamico nei luoghi pubblici. Con questo termine, nel vocabolario italiano entra anche la fotografia di una società sempre più multietnica, che si deve confrontare con il problema dell'integrazione.

Dall'ambito sociale arriva anche biotestamento, nuova parola che ricorda il tema etico che quest'anno è stato tanto discusso. Altre new entry sono ecoauto, che mostra l'attenzione per l'ambiente e l'energia pulita, glocalizzazione e fare squadra. Dallo slang giovanile arrivano invece i termini fighettismo (atteggiamento snob) e l'aggettivo scrauso (scadente).

Per tante parole che arrivano, però, ce ne sono anche molte che rischiano l'estinzione: qualche esempio? Secondo i curatori del nuovo Zingarelli, gli italiani non usano quasi più i termini recalcitrante, abominevole, intrepido, malfattore, sedizione, carismatico, visibilio.

Per porre attenzione sulle voci da "salvare" lo Zingarelli ha deciso di mettere a fianco di queste parole il disegno di un fiore. «Dobbiamo prenderci cura di queste parole - ha detto uno degli studiosi che hanno curato il nuovo Zingarelli -, vanno accudite, adottate. Gli insegnanti devono provare a stimolare la sensibilità su quelle parole, recuperandole in modo creativo».

Voi cosa ne pensate? Ci sono altre parole che vorreste far entrare nel vocabolario italiano? Quali, invece, non utilizzate quasi più?


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Salvo 44 mesi fa

Non usano carismatico? E con cosa lo sostituiscono?

laele 59 mesi fa

celodurismo?! Mai sentito...

cristina 59 mesi fa

celodurismo?????? oh mio Dio! salviamo la lingua italiana!!!!

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).