DALL'ITALIA11:35 - 14 ottobre 2011

Actionaid: iniziative in tutt'Italia contro la fame nel mondo

Da Bologna a Roma, da Cagliari a Catania, ecco gli eventi organizzati per la giornata mondiale contro la fame nel mondo

di Francesca Porta
<p>Actionaid: iniziative in tutt'Italia contro la fame nel
mondo</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Incontri, conferenze, mostre, concerti e raccolte fondi: sono tante le iniziative organizzate da Actionaid per ricordare, domenica 16 ottobre, la giornata mondiale contro la fame nel mondo.

In tutta Italia, per l'intera giornata, l'associazione che si occupa di adozioni a distanza installerà banchetti ed eventi con l'obiettivo di sensibilizzare i cittadini nei confronti di questo tragico problema, troppo spesso ignorato nella quotidianità. Il titolo della campagna è Operazione Fame.

Gli appuntamenti inizieranno già venerdì 14 ottobre: a Roma, alla Biblioteca Villa Leopardi, è in programma per le 19.15 la presentazione del libro La bicicletta che salverà il mondo, di Daniele Scaglione. Il testo raccoglie storie che analizzano da differenti angolazioni il tema del diritto al cibo e a una vita dignitosa.

Sabato 15 ottobre, invece, a Bologna, al Cinema Lumière verrà proiettato Non tagliamo la corda, il documentario/inchiesta sulla povertà urbana in città e sulla fame nel mondo realizzato da un gruppo di ragazzi scout. Al dibattito parteciperanno Roberto Sensi e Beatrice Costa.

A Cagliari, il 16 ottobre, il gruppo locale di Actionaid girerà uno spot sul tema del diritto al cibo al Bastione di San Remy, mentre a Catania gli attivisti hanno programmato la proiezione del film Tegnu Fame all'interno della consueta Fiera del Dolce.

Un mercato della terra sarà invece organizzato a Reggio Calabria, mentre a Monza gli attivisti di Actionaid installeranno un banchetto in via Italia. In diverse città d'Italia si svolgeranno cene benefiche, concerti e altri eventi. Per conoscere tutto il programma di iniziative di Actionaid visita il sito internet www.actionaid.it.



Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Giovanna 59 mesi fa

Anche in Italia c'è chi ha fame. IO AIUTO QUELLI DIRETTAMENTE. ,-)

dscarllata 59 mesi fa

io concordo ambanidi concordo sulla vergogna dei loro stipendi e sui loro finti scioperi della fame mentre veramente qualcuno sta crepando perchè non ha da mangiare ma non vorrei che si perdesse di vista l'anziano che vive con una pensioncina e si paga l'affitto ma poi che mangia??

dscarllata 59 mesi fa

Forse chi è andato in quei luoghi si è trovato di fronte ad una realtà devastante più dura ha visto negli occhi la morte..ma guardate che la situazione si sta aggravando in tutta Europa

dscarllata 59 mesi fa

Basta andare a Torino a Milano a ROma e ci accorgiamo di quante persone non abbiano un tetto non possano andare dal dentista e pagarsi le medicine .Io direi di guardare al vicino di c asa..facciamo piccoli passi

ambanidi 59 mesi fa

la fame nel mondo non la si ricorda, la si conosce. CHI HA VISSUTO IN QUEI LUOGHI, E NON LONTANO DAL BEL PAESE OGGI, SA COSA SIGNIFICHI NON MANGIARE E NON PERCHE' SI FA LO SCIOPERO DELLA FAME (PANNELLA E COMPLICI)MENTRE LO STIPENDIO CONTINUA AD ESSERE VERSATO IN BANCA. VINCENDO ALLE SPESE DEGLI ALTRI ABBIAMO PERSO TUTTI, TUTTO. L'AIUTO ARRIVA A DESTINAZIONE AVARIATO E CORROTTO.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).