DAL MONDO12:40 - 18 ottobre 2011

Israele, Gilad Shalit è libero dopo cinque anni di prigionia

Il soldato era stato rapito nel giugno del 2006. In cambio del suo rilascio saranno liberati un migliaio di prigionieri palestinesi

di Francesca Porta
<p>Israele, Gilad Shalit è libero dopo cinque anni di prigionia</p>
PHOTO AP/LAPRESSE

«Spero che questo accordo possa aiutare il processo di pace tra israeliani e palestinesi». Sono queste le prime parole pronunciate da Gilad Shalit dopo essere stato liberato e aver riabbracciato i suoi cari.

Il giovane soldato israeliano, rapito nel giugno 2006 al confine con la Striscia di Gaza e tenuto prigioniero per cinque anni da un commando palestinese, oggi è finalmente stato liberato.

Dopo una lunga trattativa, il 12 ottobre il governo israeliano e quello palestinese hanno raggiunto un accordo: Shalit sarebbe stato liberato in cambio del rilascio di un migliaio di prigionieri palestinesi.

Questa mattina, dunque, Gidal Shalit, oggi 25enne, è stato trasferito in Egitto attraverso il valico di Rafah. Da qui ha poi fatto rientro in Israele, dove lo attendevano i suoi genitori e il premier Benjamin Netanyahu.

«Hamas mi ha trattato bene», ha dichiarato il soldato, apparso dimagrito ma in buona salute. «Sono stato informato della mia liberazione una settimana fa. Ho sentito che finalmente era arrivata la mia libertà e per la prima volta in cinque anni ci ho creduto davvero».

Shalit si è detto anche contento della liberazione dei detenuti palestinesi. e li ha invitati a «tornare dalle loro famiglie e abbandonare la lotta armata contro Israele».

La liberazione di Gidal, che negli ultimi anni era diventato un simbolo del conflitto in Medio Oriente, è stata accolta da molti come un segnale di distensione tra israeliani e palestinesi. La strada verso la pace è certamente ancora lunga, ma questo potrebbe davvero rappresentare un passo importante.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

Sono felice per lui ma la sua vita e la sua libertà e il sorriso di un uomo libero per me ha lo stesso valore di un prigioniero palestinese. Idem non faccio differenze. Israele equivale a Palestina Stessi diritti stessi doveri NOn due misure

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).