DAI PALAZZI08:51 - 22 ottobre 2011

Curiosità in rete a portata di link

Dal "fish foot" pericoloso al frigorifero pieno di batteri

di Simona Marchetti
<p>Curiosità in rete a portata di link</p>
PHOTO LAPRESSE

- Moda pericolosa: il fish foot, ovvero la pedicure fatta da minuscoli pesciolini, potrebbe causare l'epatite C e persino l'Hiv, soprattutto se soffrite di diabete e psoriasi: a lanciare l'allarme è stata l'inglese Health Protection Agency


- Fatevi abbracciare, è gratis: un edicolante del centro storico di Cagliari ha dato il via alla singolare iniziativa di regalare un abbraccio gratis a chiunque passi dal suo chiosco


-    Attenti al frigo: il reparto più pericoloso del frigorifero è lo scomparto della frutta e della verdura, dove arrivano ad annidarsi ben 8mila batteri per centimetro quadrato, fra cui E.coli e salmonella: a scoprirlo è stato uno studio della società inglese Microban Europe


-    Un campeggio per super-ricchi: cosa regalare ad una persona che ha tutto? Che ne dite della tenda extralusso da 75mila dollari, fatta a modello di un accampamento mongolo? La trovate sul catalogo Neiman Marcus per il prossimo Natale


-    Un'agenzia matrimoniale "diversa": si chiama Il Delfino ed è la prima agenzia matrimoniale in Italia dedicata esclusivamente a gay e lesbiche in cerca di una relazione stabile: in quattro anni di attività ha aiutato una cinquantina di coppie a mettersi insieme


-    La vendetta dell'ex: la moglie lo ha piantato, lasciandogli pure il suo abito da sposa come ricordo, e il marito si è inventato 101 modi per riutilizzare il vestito e sfogare in maniera divertente la rabbia per il divorzio, che ha poi trasformato nel libro 101 uses for my ex-wife's wedding dress, che negli Usa è già un successo


Tags:
Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Giovanna 59 mesi fa

aiutooooooooo

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).