DALL'ITALIA09:47 - 26 ottobre 2011

Maltempo, 6 morti e alcuni dispersi tra Liguria e Toscana

Un nubifragio ha colpito ieri le due regioni. Allerta a Roma per l'arrivo della perturbazione

di Francesca Porta
<p>Maltempo, 6 morti e alcuni dispersi tra Liguria e Toscana</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Sei morti e una decina di dispersi. È questo il bilancio, purtroppo ancora provvisorio, del violento nubifragio che ieri ha colpito Liguria e Toscana. Nelle due regioni sono caduti oltre 500 millimetri di pioggia, causando lo straripamento di alcuni torrenti e fiumi, la distruzione di ponti e strade e il crollo di alcuni edifici.

I danni più ingenti si sono verificati in provincia di La Spezia e nella Lunigiana. Nello Spezzino, a Borghetto Vara, tre persone sono morte nel crollo di una palazzina e tre sono decedute annegate nella propria casa. Ad Aulla, in provincia di Massa Carrara, una donna è stata trovata morta intrappolata nella sua auto e un uomo è annegato in un seminterrato.

Secondo la Protezione Civile, sarebbero almeno otto le persone disperse, mentre centinaia sono stati sfollati dalle zone a rischio. I soccorsi, inoltre, sono resi difficili dall'interruzione di strade e ferrovie. Molti comuni sono sommersi dall'acqua e dal fango, ad esempio Monterosso e Vernazza, nelle Cinque Terre. Cresce la preoccupazione per le persone ancora disperse.

Intanto, è allerta a Roma per la giornata di mercoledì. Sembra, infatti, che la perturbazione stia per spostarsi verso il centro Italia. «Non c'è da preoccuparsi - ha dichiarato il direttore della Protezione Civile di Roma, Tommaso Profeta -. Il dispositivo si è mosso in tempo, le forze in campo sono numerose. Si prevedono piogge intense con due possibili picchi tra le 8 e le 9 e tra le 12 e le 14. Tuttavia, la situazione dovrebbe essere di intensità minore rispetto a quella del 20 ottobre».

Anche il sindaco della capitale, Gianni Alemanno, ha rassicurato i romani: «Siamo già sul campo, ma la situazione sembra essere molto diversa da quella della scorsa settimana».

 


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).