Revolutionary contraception

24 novembre 2009 
<p>Revolutionary contraception</p>

La Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia le ha appena elette "innovazioni più significative del 2009". Una si chiama Klaira ed è la prima pillola anticoncezionale al naturale, perché rilascia estradiolo, lo stesso estrogeno prodotto dal corpo femminile; l'altra è stata battezzata EllaOne, ma di secondo nome fa "pillola del dopodomani", dal momento che si tratta di un contraccettivo d'emergenza efficace fino a cinque giorni dopo un rapporto sessuale non protetto. Se Klaira è disponibile da settembre in farmacia (su prescrizione medica) e sta accontentando le tante donne che hanno sempre rifiutato gli ormoni sintetici per il loro forte impatto metabolico (solamente poco più del 16% dichiara di scegliere la pillola tra le opzioni anticoncezionali), EllaOne, prodotta a partire da una nuova molecola, l'ulipristal, per ora è acquistabile solo in Francia. Ma presto dovrebbe arrivare in altri Paesi dell'Unione europea, Italia compresa. E c'è già chi parla di una rivoluzione della contraccezione.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

INTERESSANTI IN RETE

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).