«Donne, tirate fuori la creatività!»

11 dicembre 2009 
<p>«Donne, tirate fuori la creatività!»</p>

Dove sono finite le donne vere? Quelle con l'intelligenza, la creatività, la fiducia in se stesse, quelle che non hanno bisogno di esibire bellezza e volgarità in tv e nemmeno del prestigio e dei soldi di qualche potente per brillare? Di donne ci parla Sveva Casati Modignani, autrice di molti bestseller, e protagonista di Donne… a libro aperto, la rassegna letteraria itinerante sull'universo femminile.

Come sono cambiate le donne?
«Ho come l'impressione che le donne degli anni '60-'70, quelle che hanno fatto il femminismo avessero una marcia in più. Noto un'involuzione pazzesca, perché le donne non sono più capaci di aver fiducia in se stesse, non credono di essere brave, intelligenti e creative, sono travolte da un maschilismo dominante. Il panorama attuale mi sconforta».

Le donne moderne sono le veline, le gieffine, le ministre…
«Le veline e le protagoniste del Grande Fratello sono la sintesi della volgarità. Le donne non sono quelle che si attaccano a un uomo potente per brillare di luce riflessa. Le donne vere sono altro».

Colpa dei media?
«I media esasperano queste cose. Ci propongono modelli sbagliati. Le generazioni attuali sono sprovvedute e guardano questi reality e considerano questi modelli. C'è un'educazione fatta di ignoranza e volgarità. Ci vuole alle spalle una famiglia strutturata, altrimenti si naviga in uno stagno paludoso. E' un mondo che si svilisce. Hanno messo addosso una patina di ipocrisia per cui si cambia il linguaggio alle cose: il cieco è diventato il non-vedente, lo spazzino è l'operatore ecologico e la puttana è una escort. Se si adultera il linguaggio non si affronta la realtà».

Perché oggi le relazioni sono più difficili?
«Gli uomini sono bravi a fare squadra, le donne non ce la fanno. Se una emerge, le altre anziché sostenerla vanno contro. Le ragioni vanno cercate indietro nei secoli. Siamo sfiduciate, non crediamo nelle nostre possibilità, fa parte della nostra educazione ancestrale. Eppure quando due donne che hanno cose da dirsi riescono a superare le diffidenza, la barriera, allora riescono a comunicare cose molto più intelligenti, profonde di quanto non facciano gli uomini».

Quali motivi impediscono le relazioni?
«Il sistema favorisce la diffidenza. Dobbiamo dimostrare che siamo altro dalle veline, che siamo creative, straordinarie. Non mi piace il maschilismo imperante che ha schiacciato la donna, ma nemmeno il femminismo spinto agli eccessi, occorre che uomini e donne si guardino e si riconoscano come simili».

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).