L'eros al tempo dei Greci e dei Romani

22 dicembre 2009 
<p>L'eros al tempo dei Greci e dei Romani</p>

Come si viveva il sesso nell'antichità? In modo totalmente libero, tollerante e privo di sensi di colpa. A tracciare un quadro dei costumi erotici di Greci e Romani è una mostra allestita al Cycladic Art Museum di Atene, dal titolo Eros: dalla Teogonia di Esiodo alla tarda antichità , che ha aperto pochi giorni fa e sarà visitabile fino al 5 aprile.

L'esibizione presenta una collezione di quasi 280 oggetti, datati tra il VI secolo d.C. e il IV a.C., provenienti da 50 musei di Grecia, Cipro, Italia e Francia. Ci sono lampade falliche, lettere d'amore incastonate nell'argilla, vasi decorati con simboli erotici e manufatti che raffigurano scene di sesso tra umani e divinità.

In mostra, anche la ricostruzione a grandezza naturale di un lupanarium, il luogo dove le prostitute ricevevano i loro clienti: una riproduzione fedele e dettagliata, nei minimi particolari.

A tutti i visitatori, gli organizzatori consigliano di mettere da parte il comune senso del pudore moderno, per immergersi davvero in una cultura priva di tabù...

Dove: Μuseum Of Cycladic Art, 4 Neofytou Douka, Αtene

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

INTERESSANTI IN RETE

Gjewel 87 mesi fa

.....l'ipocrosia dell'odierna morale ha davvero stufato.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).