Le donne? Più resistenti allo stress

20 gennaio 2010 
<p>Le donne? Più resistenti allo stress</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Si destreggiano abilmente ogni giorno tra lavoro, famiglia, palestra e gestione della casa. Questo basta per intuire che le donne abbiano migliorato nel tempo la loro capacità di resistere allo stress. Ma adesso una ricerca americana, pubblicata sul Journal of Neuroscience, ci rivela che questa qualità è una prerogativa femminile del tutto innata.

Secondo lo studio, condotto dagli scienziati del Connors Center for Women's Health and Gender Biology del Brigham and Women's Hospital di Boston, gli uomini entrano nel panico ben prima del gentil sesso di fronte a situazioni che generano tensione o nervosismo.

I ricercatori hanno monitorato, attraverso la risonanza magnetica, l'attività cerebrale dei volontari e sono giunti alla conclusione che di fronte a stimoli stressanti i due sessi mettono in atto reazioni molto diverse. In particolare, è emerso che le donne si comportavano in modo simile agli uomini all'inizio del ciclo mestruale mentre, durante l'ovulazione, la loro capacità di reagire alle difficoltà era decisamente più alta.

«Il risultati - spiega il direttore dello studio Jill Goldstein - dimostra che le donne sono dotate di una capacità ormonale capace di regolare la risposta cerebrale di fronte alla tensione: comprendere questa attitudine femminile può aiutare la scienza a trovare trattamenti migliori per curare alcuni disturbi cronici».

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).