Il sex appeal? È un capitale su cui investire

30 marzo 2010 
<p>Il sex appeal? È un capitale su cui investire</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Pensate che le donne abbiano meno potere sociale degli uomini? Allora, forse, non avete mai considerato l'idea di far fruttare davvero il vostro sex appeal. Sia chiaro: questa non è una proposta indecente, ma solo la teoria sostenuta dall'autorevole sociologa inglese Catherine Hakim.

Secondo la studiosa, docente alla London School of Economics, chi possiede bellezza e sensualità ha a disposizione un vero e proprio "capitale erotico" che genera immediatamente potere e può portare diversi vantaggi sociali ed economici.

A detenere questo prezioso patrimonio sono soprattutto le donne, non solo perché si impegnano di più per accumularlo, ma perché gli uomini sono più soggetti a subirne il fascino.

Il capitale erotico ci aiuta a capire come mai "le mogli scelte per corrispondenza", che arrivano negli Usa senza denaro e credenziali, guadagnino in poco tempo una posizione di parità nel rapporto. Ma spiega anche perché gli uomini, nei secoli, si sono sempre difesi con spirito di corpo, promuovendo solo soggetti di sesso maschile o diffondendo penalizzanti luoghi comuni come il binomio "bella e stupida".

Certi pregiudizi patriarcali, sostiene la sociologa, hanno sminuito nel tempo questo potere, che non misura solo il valore della bellezza ma comprende anche la sensualità, la performance sessuale, la fertilità.

Al di là della componente morale, quindi, per la Hakim il potere erotico è solo un capitale con una buona opportunità di mercato. E occuparsi di accrescerlo e di farlo fruttare, quindi, è modo per investire su se stesse.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).