Lui mente più di lei (e si pente meno)

22 maggio 2010 
<p>Lui mente più di lei (e si pente meno)</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Uomini, questi bugiardi! Mentono, infatti, più delle donne, con una media di tre bugie al giorno, per un totale di 1.092 all'anno. Lo ha scoperto uno studio inglese commissionato dallo Science Museum di Londra che ha analizzato i comportamenti di 3000 individui, per capire se l'atto del mentire è un fatto genetico, legato all'evoluzione, oppure dipende dal modo in cui si è allevati.

«La propensione a mentire sembra un aspetto inevitabile della natura umana, ma è anche un importante fattore di interazione sociale», ha commentato a questo proposito Katie Maggs, responsabile del dipartimento scientifico del museo.

Dai dati raccolti, le madri risultano i soggetti a cui si mente più spesso: lo fa il 25% degli uomini, contro il 20% delle donne. Soltanto il 10% degli intervistati ha invece dichiarato di mentire al partner.

Per quanto riguarda il tipo di bugie raccontate, gli uomini mentono soprattutto sulle abitudini nel bere ("Non ho bevuto tanto"), mentre le donne tendono a nascondere i loro veri sentimenti ("Non c'è nulla che non va, sto bene"). "Lo desideravo tantissimo" è invece la bugia più comune fra partner, a indicare quanto la scelta del "regalo giusto" possa essere complicata all'interno di una coppia. Altre bugie tipiche maschili sono: "Non c'era segnale sul cellulare", "Sono bloccato nel traffico", "Mi spiace, non ho fatto in tempo a rispondere", "Sei dimagrita". Le più comuni per le donne, invece: "Non costava tanto", "Ho mal di testa", "Era in saldo", "No, non l'ho buttato via", "Non so dov'è, non l'ho toccato".

Sono proprio le donne, in genere, a provare maggiori sensi di colpa dopo aver mentito. È successo all'82% delle intervistate, contro il 70% del campione maschile. Un'alta percentuale di uomini e donne (84%) si trova invece d'accordo nel pensare che esistano bugie a fin di bene: in primo luogo, quelle finalizzate a proteggere i sentimenti di qualcuno a cui teniamo.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).