Coppia, lei spia lui sul Web

25 maggio 2010 
<p>Coppia, lei spia lui sul Web</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

La tecnologia? Ha anche un'applicazione pratica nella gestione della vita di coppia. Stando a una ricerca inglese, mogli e fidanzate si servono di internet e telefonini come strumenti di controllo del proprio partner.

La London School of Economics e la Nottingham Trent University hanno analizzato l'influenza di internet sulle relazioni a lungo termine, studiando i comportamenti di 920 coppie con un'età media di 49 anni e sposate all'incirca da 20. Quasi la metà delle intervistate (43%) ha dichiarato di spiare i comportamenti "virtuali" del proprio partner e in particolare il 14% ha ammesso di leggerne regolarmente le mail e il 13% gli sms sul telefonino, mentre il 10% di controllare la cronologia dei siti visitati per vedere se l'uomo frequenta pagine sospette.

Sono quattro i comportamenti che fanno più soffrire e ritenuti inaccettabili dalle "cyber-ficcanaso": innamorarsi di qualcuno online è considerato gravissimo da ben il 90% delle partecipanti, sapere che il proprio uomo pratica cyber sex fa inorridire l'84%, e per una percentuale minore non è sano neanche flirtare e confidare a qualcuno le problematiche della coppia.

Preoccupano meno invece gli acquisti effettuati sul web, l'uso di materiale per adulti e di giochi. Una piccola percentuale ha anche affinato le proprie tecniche di "spionaggio" andando a spulciare le conversazioni in chat e creando falsi profili per parlare con i sospetti fedifraghi e metterli alla prova.

Gli uomini presi in esame dalle due ricercatrici si sono invece dimostrati più indulgenti e solo il 20% ha ammesso di spiare la propria compagna: l'8% ha dichiarato di leggere le mail delle mogli e il 6-7% di controllare regolarmente gli sms sul telefonino e la cronologia web. «Uno dei dati più sorprendenti emersi da questa ricerca è la maggior intraprendenza delle mogli quando si tratta di controllare i comportamenti dei mariti - hanno spiegato la Helsper e la Whitty al Sunday Times - e questo contrasta nettamente con la credenza generale che vuole il gentil sesso meno tecnologicamente qualificato rispetto agli uomini. In realtà, le donne sono perfettamente in grado di superare tali barriere quando sentono che la loro relazione è in pericolo».

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Federica 81 mesi fa

...eh eh eh... è vero... io leggo sempre gli sms ke arrivano al mio ragazzo, ho preteso ke mi desse la password della mail e gli tengo sotto controllo il profilo di facebook!!!!

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).