Il vero fascino arriva a 31 anni

20 luglio 2010 
<p>Il vero fascino arriva a 31 anni</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

A 31 anni una donna è al massimo della sua avvenenza perché unisce la bellezza ancora giovanile ad una maggiore consapevolezza di sé e ad un miglior senso dello stile. Insomma, niente a che vedere con il fascino indiscutibile ma acerbo di una teenager.

E a dirlo è un sondaggio inglese su 2mila persone, commissionato dal canale tv "QVC", interamente dedicato allo shopping, per il lancio di "Beauty Month": per il 70% degli intervistati, la fiducia in se stesse gioca un fattore chiave quando si tratta di stabilire cosa renda una donna davvero attraente agli occhi di chi la guarda, mentre il 67% del campione ha incluso anche l'aspetto estetico e il 47% ha preferito puntare sullo stile personale. Ma non è tutto.

Secondo il 63% delle donne che ha partecipato alla ricerca (quindi, circa i due terzi), l'antico adagio "la bellezza arriva con l'età" è ancora, quantomai attuale, tanto che la stessa percentuale sostiene di preoccuparsi sempre meno del giudizio altrui e, al contempo, di sentirsi più bella e molto più sicura di sé proprio con il passare degli anni.

E a proposito di autostima e percezione di sé, vivere in una metropoli come Londra anziché in un paesino di campagna sarebbe senz'altro di aiuto, visto che il 37% delle donne della City ha usato il termine "bella" per descrivere se stessa, a differenza del 28% delle gallesi, mentre alla voce "spese di bellezza" sono le abitanti delle Midlands Orientali (ovvero, di città come Nottingham, Derby e Leicester) a pagare il conto più elevato, con un esborso mensile di 129,69 sterline (poco più di 168 euro) rispetto alla media nazionale britannica di 105,50 (quasi 137 euro).

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

INTERESSANTI IN RETE

Giada 77 mesi fa

L'articolo mi cade a pennello..... Grazie!

supermanuelita 77 mesi fa

aspetterò pazientemente altri 2 anni!

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).