Incubi, neutralizzarli si può

29 luglio 2010 
<p>Incubi, neutralizzarli si può</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Il respiro si affanna, il battito accelera, improvvisamente il corpo (e la mente) cercano una via di fuga: ritrovarsi in preda a un incubo è un'esperienza di cui si farebbe volentieri a meno. Eppure, una volta o più alla settimana, succede a una percentuale che oscilla tra il 4 e l'8 per cento degli adulti. L'incidenza sale addirittura al 90 per cento nei soggetti che hanno subito forti traumi, come gli ex combattenti o le vittime di stupro.

Per far fronte a quella che è ormai definita una patologia precisa, gli scienziati americani della P.T.S.D. Sleep Clinic presso il Maimonides Sleep Arts and Sciences ad Albuquerque hanno messo a punto una terapia che cura le persone soggette a incubi. La scripting o dream mastery (sceneggiatura o gestione del sogno), tecnica impiegata a paziente sveglio, contribuisce a ridurre la frequenza e l'intensità degli incubi e fa parte della imagery rehearsal therapy (IRT), la terapia della ripetizione immaginativa ideata da Barry Krakow, fondatore della P.T.S.D. Sleep Clinic e studioso degli sogni.

Il metodo Krakow prevede in genere quattro sedute di terapia di gruppo, intervallate da altrettanti colloqui individuali. Dopo una terapia da due a quattro settimane, su centinaia di pazienti trattati, circa il 70 per cento ha riscontrato notevoli miglioramenti nella frequenza degli incubi. Non tutti gli scienziati, però, sono favorevoli alla tecnica di trasformazione dei sogni. L'attività onirica serve infatti al nostro inconscio per comunicare con la mente vigile attraverso l'invio di messaggi più o meno simbolici.

Gli psicologi di origine junghiana, in particolare, sottolineano l'importanza dei messaggi "in grassetto" che l'inconscio trasmette proprio attraverso gli incubi e che, di fronte a un intervento manipolativo, si perderebbero inevitabilmente.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
sweetelsa 77 mesi fa

i SOGNI BELLI O BRUTTI CHE SIANO SONO I DESIDERI O LE PREOCCUPAZIONI DEL NOSTRO SUB CONSCIO MA E' ANCHE VERO CHE TUTTI NOI QUOTIDIANAMENTE RICEVIAMO INFORMAZIONI ALTERATE ATTRAVERSO IL SUBLIMINARE DEI MASSMEDIA.BISOGNEREBBE SAPER SCINDERE DA CIO' CHE SONO REALMENTE I NOSTRI SOGNI DA CIO' CHE ABBIAMO A NOSTRA INSAPUTA ASSIMILATO DA AZIONI AGGRESSIVE ESTERNE.E' ANCHE VERO CHE CHI HA SUBITO DELLE VIOLENZE POI LE ANSIE CHE SI SVILUPPANO PER EVENTI DRAMMATICI SI RIPRESENTANO DURANTE LA FASE DEL SONNO.....FORSE L'UNICA TERAPIA PER POTER SUPERARE UN'INCUBO,IN QUESTO CASO, E' DIMENTICARE;IL DOVER RICORDARE CONTINUAMENTE PUO' PORTARE AD UNO STATO CONTINUO D'AGITAZIONE FINO ALLA PARANOIA.LA MIGLIORE MEDICA E' RICEVERE AFFETTO DA UNA PERSONA SINCERA.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).