I soldi non fanno il divertimento

01 luglio 2010 
<p>I soldi non fanno il divertimento</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

I soldi non fanno la felicità, o almeno non del tutto. A confermare questa convinzione, all'apparenza impopolare, è un sondaggio pubblicato sul Journal of Personality and Social Psychology, che ha coinvolto circa 136.000 persone di 132 Paesi in tutto il mondo.

I risultati della ricerca dimostrano che esiste uno stretto legame tra il senso di sicurezza e il reddito, ma non tra denaro e divertimento. In pratica, secondo l'analisi, la soddisfazione di vita migliora con l'aumento del reddito personale e nazionale, ma i sentimenti positivi, come il divertimento e il piacere, sono legati invece ad altri fattori, come sentirsi rispettati, essere indipendenti, avere tanti amici e un lavoro soddisfacente.

I ricercatori hanno considerato una lunga lista di fattori, tra cui il reddito e il tenore di vita dei partecipanti, il confort della loro abitazione e la soddisfazione dei loro bisogni primari e psicologici. «Tutti si chiedono se i soldi bastano per essere sereni e questo studio dimostra che tutto dipende da cosa si intende per felicità», ha detto il professor Ed Diener, psicologo presso l'Università dell'Illinois.

Il merito dei ricercatori, infatti, è di essere riusciti a distinguere tra la soddisfazione che abbiamo quando siamo convinti che la nostra vita stia andando bene e i sentimenti, positivi o negativi, che sperimentiamo quotidianamente. «In altre parole, se è vero che il denaro rende generalmente più soddisfatti della propria esistenza, non ha invece un grande impatto sulla capacità quotidiana di godersela», ha concluso Ed Diener.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).