Memoria e sensi sono collegati. Lo svela una ricerca

09 agosto 2010 
<p>Memoria e sensi sono collegati. Lo svela una ricerca</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Vi sarà capitato tante volte: state ascoltando una particolare canzone ed ecco che i ricordi dell'adolescenza si ripresentano puntuali, oppure sentite il profumo di un dato piatto ed è la vostra infanzia a fare capolino. E questo perché sensi e memoria emotiva sono intimamente legati, come hanno scoperto gli scienziati dell'Istituto Nazionale di Neuroscienza di Torino in una serie di esperimenti condotti sui ratti e pubblicati sulla rivista Science.

Agli animali era stato insegnato ad associare un suono, una luce o l'aroma dell'aceto ad una scossa elettrica e si era visto come le loro sensazioni di paura e dolore fossero immagazzinate in quella parte di cervello che conteneva le stesse informazioni prese da orecchie, occhi o naso.

I risultati dello studio possono così spiegare perché un certo tipo di profumo ci richiami alla mente ricordi che credevamo dimenticati, come quelli legati all'infanzia, ma anche perché un suono come quello di un modem ci faccia immediatamente pensare agli anni Novanta.

Questa di Torino non è, però, la prima ricerca che vuole studiare il legame fra sensi e memoria: una precedente indagine dell'Università di Exeter aveva, infatti, dimostrato che sei ore di conversazione consentirebbero di migliorare in maniera significativa la memoria, con un aumento medio del 12%, molto più di quanto farebbe una qualunque pastiglia.

Non sempre, però, la nostra memoria è così accurata. Anzi, spesso tendiamo a dimenticare i ricordi negativi, preferendo focalizzare la nostra attenzione solo sulle cose belle, a maggior ragione se abbiamo sofferto tanto in passato, perché trovare il lato positivo delle cose ci preparerebbe ad affrontare meglio le sfide successive.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).