Per le donne non esistono segreti

17 settembre 2010 
<p>Per le donne non esistono segreti</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Il segreto non è donna, soprattutto in caso di tradimento, visto che il 43% delle esponenti del gentil sesso non riesce a non rivelare ad almeno un'amica di aver fatto le corna al partner (il 15% deve dirlo a più di una persona fidata e solo il 28% sta muta come un pesce), mentre a ruoli inversi, il 77% dei fedifraghi maschi ha così paura di essere beccato dalla compagna da non parlare ad anima viva della scappatella o, al limite, se proprio deve farlo, preferisce confidarsi con un completo estraneo (12%) piuttosto che con il migliore amico (6%). Non solo.

La ricerca commissionata - guarda caso - dal sito IllicitEncounters.com, specializzato in incontri clandestini, ha anche sottolineato come nel 6% dei casi le donne optino per un membro della famiglia quale confessore, al contrario dell'1% scarso degli uomini. Un comportamento che, stando al professor Phillip Hodson, della British Association of Counselling and Psychotherapy (BACP), si spiegherebbe con la scarsa fiducia che i maschietti nutrono verso i loro amici, perché un conto è dividere una birra al pub e un conto è confessare di andare a letto con un'altra che non sia la moglie o la compagna, oltre che con la loro attitudine ad essere "programmati" a non rivelare nulla che potrebbe renderli vulnerabili agli occhi degli altri.

«In altre parole, le donne amano raccontare storie che le riguardano, magari utilizzando toni da soap opera, e in genere hanno più fiducia nei loro amici, come dimostra il successo di serie tv tipo Sex and the City», ha spiegato l'esperto al Daily Mail, «mentre gli uomini non si legano allo stesso modo e sono più restii a rendere gli altri partecipi delle loro cose, nel timore che tali informazioni possano essere usate contro di loro, visto l'eccesso di competizione che c'è da sempre nel maschio».

Quanto al fatto di optare per uno sconosciuto piuttosto che su una persona della cerchia familiare per confessare il tradimento, la spiegazione è semplice. «Gli uomini preferiscono questa soluzione perché credono che, non vedendo più l'estraneo con cui si confidano, non corrono rischi di future rappresaglie» ha proseguito il professor Hodson, «anche se a volte potrebbero commettere un errore di giudizio che rischierebbe poi di ritorcersi contro di loro. Al contrario, e forse più saggiamente, le donne non amano aprirsi con gli estranei perché non ci sono prove che questi possano essere degli interlocutori attendibili».

Insomma, dove sono finiti gli uomini che si vantavano in continuazione delle loro conquiste femminili? «E' un luogo comune ormai superato», ha sottolineato Sara Hartley, responsabile del sito che ha condotto l'indagine «perché in realtà gli uomini preferirebbero non raccontare ad anima viva del loro tradimento o, al massimo, raccontarlo ad un perfetto estraneo, a differenza delle donne che, invece, vengono sempre sostenute meglio dagli amici quando si tratta di questioni amorose».

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).